Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Fisco – Crescono gli introiti. Nel 2016 le entrate tributarie aumentate del 3,3%

redazione

Congiuntura migliorata e lotta all’evasione fanno crescere gli introiti del Fisco. Nel 2016 le entrate tributarie sono infatti aumentate del 3,3% rispetto al 2015 (+14,244 miliardi) volando complessivamente a 451,5 miliardi. Lo rende noto il Ministero dell’Economia e delle Finanze, sottolineando che “l’andamento del gettito nel 2016 riflette sia il miglioramento della congiuntura economica sia l’effetto di alcune importanti misure di contrasto all’evasione adottate dal governo nel corso degli ultimi anni”. La collaborazione volontaria – la cosiddetta “voluntary disclosure” -, introdotta per favorire la regolarizzazione di capitali finora non dichiarati al fisco detenuti in Italia e all’estero, ha fatto registrare nel 2016 versamenti per 4.078 milioni di euro rispetto ai 212 milioni di euro del 2015, anno nel quale era stato avviato l’istituto, fa sapere il ministero dell’Economia. Aumenta il gettito dell’Iva Il gettito Iva è cresciuto del 4,3% (+5,127 miliardi di euro) nel 2016. Il ministero dell’Economia sottolinea che il risultato è “effetto dell’andamento complessivamente positivo della componente relativa agli scambi interni e, in particolare, dei versamenti a seguito dell’applicazione del meccanismo dello Split payment (+5,5% pari a + 5.904 milioni di euro), che obbliga la Pubblica amministrazione a trattenere e versare direttamente all’erario l’Iva sulle fatture emesse dai propri fornitori”. Boom entrate dai giochi: +22,3% Volano gli incassi dal settore dei giochi. Nel 2016, come si legge nel bollettino annuale delle Entrate, si è registrata una crescita “molto sostenuta”, pari al 22,3% (+ 2.654 milioni di euro). In calo, invece l’incasso da ruoli che si attesta a 9,053 miliardi (-1,7%), determinato, spiega il Mef, da minori incassi delle imposte dirette (-591 milioni di euro), compensati in parte dai maggiori incassi delle imposte indirette (+435 milioni di euro). La lotta all’evasione nel complesso ha registrato comunque il record di 19 miliardi. Gettito canone Rai +16,3% Dal canone Rai in bolletta sono arrivati 2.002 miliardi su base annua, con un gettito in aumento complessivamente del 16,3% nel 2016 rispetto al 2015. Si tratta di un risultato “particolarmente significativo se si considera anche che per il 2016 l’importo del canone televisivo è stato ridotto da 113,50 euro dell’anno precedente a 100 euro”. Entrate tributarie +1,9% a gennaio Le entrate tributarie erariali si sono attestate a gennaio a 35,295 miliardi di euro, in aumento dell’1,9% (+ 652 milioni di euro) rispetto allo stesso periodo del 2016. Il Mef sottolinea che “alla variazione di gettito hanno contribuito tutte le principali imposte”. Il ministero inoltre segnala che il versamento del canone televisivo nel mese di gennaio (che quest’anno è sceso a 90 euro ripartito nelle bollette elettriche dell’intero anno) è stato pari a 82 milioni.