Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Trasporto pubblico, capienza ridotta del 60% in Campania

redazione

Al via da lunedì 4 maggio la fase 2 in Campania. Nell’ultima ordinanza regionale non c’è un esplicito riferimento alle aperture dei parchi e dei mercati alimentari: in merito, secondo quanto spiegato oggi dal sindaco di Napoli – che aveva criticato nei giorni scorsi la rigidità delle misure regionali oggi in gran parte rientrate – vale quanto disposto dal Governo quindi lunedì è prevista la riapertura. I servizi di trasporto pubblico locale, da lunedì 4 e fino al 17 maggio saranno riportati in Campania ad almeno il 60 per cento del livello ordinario. Il 4 e il 5 maggio, primi giorni della fase 2, il personale degli uffici pubblici della Campania entrerà in servizio in orari scaglionati. Ben precise anche le regole relative alle misure di controllo sugli spostamenti e gli arrivi previsti in Campania: le aziende di trasporto aereo, ferroviario e di lunga percorrenza su gomma, dovranno acquisire e mettere a disposizione delle forze dell’ordine e dell’Unità di Crisi i nominativi dei viaggiatori. Chi arriva, in qualsiasi modo, dovrà sottoporsi alla rilevazione della temperatura e se superiore a 37,5 gradi, fare il test rapido.