Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Escursionisti CAI alla scoperta dei piccoli borghi del Parco, una due giorni a Sanza

redazione

Sanza (SA) – Nuova escursione e nuova giornata all’insegna della natura incontaminata del Cervati. I soci Cai di Sanza, aderenti alla Sottosezione di Montano Antilia, guide ed accompagnatori di due giornate alla scoperta della vetta del Cervati. Oggi, sabato8 giugno, esursione in vetta con le Sezioni CAI di Salerno e Cava dei Tirreni per il  quarto appuntamento annuale dei “Sabati culturali alla scoperta dei piccoli borghi del Parco a Sanza”. Escursionisti alla scoperta del borgo antico di Sanza e poi della natura straordinaria del massiccio del Cervati. Domani, domenica 9 giugno, in occasione dell’apertura del Santuario Mariano della Madionna della Neve sul Cervati escursione lungo la tappa S2 del Sentiero Italia (Sanza – Rifugio Cervati loc. Chianolle di Piaggine -Santuario Madonna della Neve ). Prosegue dunque il grande lavoro di rilancio del turismo escursionistico messo in campo dai soci CAI di Sanza copn il supporto dell’Ufficio di promozione turistica del Comune. Va ricordato che la tappa S2 del Sentiero Italia (Sanza – Rifugio Cervati loc. Chianolle di Piaggine -Santuario Madonna della Neve) è cuore nevralgico del Sentiero Italia che si sviluppa lungo l’intera dorsale appenninica, isole comprese, e sul versante meridionale delle Alpi. Ideato nel 1983 da un gruppo di giornalisti escursionisti, riuniti poi nell’Associazione Sentiero Italia, l’itinerario è stato fatto proprio dal CAI nel 1990. Grazie all’indispensabile contributo delle sue Sezioni, che ne hanno individuato nel dettaglio il percorso, i posti tappa e la segnaletica, il Sentiero Italia venne inaugurato nel 1995 con la grande manifestazione organizzata dal CAI “Camminaitalia 95”.