Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Emergenza incendi in Campania. Forza Italia attacca il governatore De Luca

redazione

Salerno – Duro attacco di Forza Italia prioviciale all’indirizzo del Presidente della Regione De Luca. Una nota a firma del vice-coordionatore provinciale di Forza Italia, Valentino Di Brizzi chiama in causa l’inefficienza della Regione nella gestione dell’emergenza incendi. “Solo qualche mese fa, a fine febbraio circa, mi trovavo a commentare che nel Vallo di Diano si stava consumando una lenta Eutanasia. Oggi alla luce di quanto sta succedendo con l’abnorme quantità di territorio boschivo che sta andando in fumo nel silenzio assordante di quasi tutti i rappresentanti istituzionali del territorio, mi trovo a pensare che questa EUTANASIA non sarà nemmeno lenta” scrive Di Brizzi. “Di fronte all’evidente incapacità politica della Regione Campania e di chi la governa nel prevenire e nel gestire eventi di tale portata, di fronte all’irresponsabilità di tanti idioti che pensando a piccoli interessi personali danneggiano loro stessi e l’intera comunità bruciando il nostro patrimonio boschivo e non solo (oggi leggiamo della distruzione delle piante di ulivo ad Auletta) la cosa UGUALMENTE GRAVE è che quasi tutte le istituzioni locali, tranne qualche Sindaco, si sono trincerati in un silenzio non comprensibile. Ora è vero che non è il momento di fare polemiche, ma è necessario pensare prima all’interesse del territorio. E ben vengano l’impegno e la passione di tanti volontari nell’aiutare le attività di spegnimento del fuoco. Ma eventi di tale portata non si possono risolvere con pochi operai, senza il contributo dei Vigili del Fuoco, impossibilitati ad intervenire per scelta dell’attuale amministrazione regionale, e soprattutto senza l’intervento di mezzi adatti allo svolgimento di questa attività La verità è che ad oggi, la Regione Campania, tra l’altro alle prese anche con la grave situazione del Vesuvio, ha saputo solo chiedere al Ministro un altro canadair… E la cosa più triste è che al termine di tutto ciò chi, ancora una volta, ne pagherà le conseguenze saranno solo e soltanto i cittadini!!!! Sarebbe ora che i nostri amministratori, invece di soccombere al timore reverenziale nei confronti del loro Presidente, cominciassero a dirgli che è ora di svegliarsi, che è al governo
della Regione da oltre due anni e che fino ad ora NULLA, ma proprio NULLA è stato fatto se non pretendere incarichi e presenziare a tagli di nastro” conclude la nota di Di Brizzi.