Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Elezioni – Vincono i “movimenti populisti” e “euroscettici”

redazione

Occorre sottolineare che alle 7.30 del 5 marzo i dati delle elezioni politiche non sono definitivi e vanno presi con le pinze, ma l’indicazione chiara e netta è che in Italia si affermano i “movimenti populisti” e “euroscettici” in un “parlamento in sospeso” senza una maggioranza chiara.Il Movimento Cinque stelle è il nuovo primo gruppo parlamentare al Senato con un minimo di 109 senatori che possono ancora salire fino a 119. Secondo gruppo è la Lega con un minimo di 58 seggi che possono ancora salire a 60. Terzo sarà Forza Italia: da 46 a 52 senatori. Il Pd scivolerà al quarto posto: da 44 a 46 senatori fra i quali Emma Boninoc. LeU porterà a palazzo Madama da 7 a 11 senatori, Noi con l’Italia da 2 a 4. E 2, infine, ne eleggerà la Svp. Tutte le altre liste resteranno fuori dal nuovo Senato. Rivoluzionata dalle elezioni del 4 marzo la mappa dei gruppi parlamentari alla Camera, secondo la proiezione definitiva del consorzio Opinio per la Rai sui risultati a Montecitorio. I Cinque Stelle, come al Senato, saranno il nuovo primo gruppo parlamentare con un numero di deputati compreso fra 230 e 240. Secondo gruppo sarà la Lega: da 115 a 123 eletti. Il Pd (che al Senato rischia di finire quarto) a Montecitorio sarà il terzo gruppo: da 104 a 110 deputati. Di poco superiori a quelli di Forza Italia, quinto gruppo di consistenza da 99 a 105 eletti. Dietro di loro ci saranno Fratelli d’Italia (da 24 a 32 deputati), Liberi e Uguali (da 11 a 19 eletti), Noi con l’Italia-Udc (da 2 a 4), Civica Popolare (da 1 a 3), PiùEuropa (da 0 a 2), Insieme (da 0 a 2). Da considerare infine che alla chiusura delle urne, alle 23, ha votato il 73,22% degli elettori. E’ il dato quasi definitivo dell’affluenza, a quanto comunica il Viminale . Al referendum costituzionale del 2016 l’affluenza alle urne si era fermata al 65,47%. Alle elezioni politiche di cinque anni fa, nel 2013, che si svolsero però su due giorni, votò il 75,19% degli aventi diritto.