Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Economia – Lo Spread apre in lieve calo a 170 punti. Rendimento al 2,063%

redazione

Avvio in lieve calo dello spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 170 punti contro i 171 della chiusura di venerdì quando aveva aveva sfondato la soglia dei 170 punti sull’onda della forte volatilità dei mercati. Il rendimento espresso è pari al 2,063%. Euro e yen in calo sul dollaro nei principali mercati valutari. La vittoria di Donald Trump alle presidenziali Usa e il suo programma di spesa pubblica spinge la Fed sempre più verso un rialzo dei tassi per controllare l’inflazione e il biglietto verde si deprezza. L’euro viene scambiato a 1,0784 con un calo dello 0,7% mentre lo yen supera quota 107 cedendo lo 0,9% a 107,56. Borse asiatiche a due velocità in apertura di settimana, con Tokyo (+1,71%) brillante dopo i dati sul Pil (+0,5% nel terzo trimestre e +2,2% su base annua), in crescita grazie al contributo delle esportazioni, mentre scivolano Sidney (-0,47%) e Taiwan (-0,19%) a differenza di Shanghai (+0,45%). Debole Hong Kong (-1,35%), ancora in fase di contrattazioni, chiusa per festività Mumbai. Positivi i futures sull’Europa e su Wall Street, in vista dell’inflazione italiana e della produzione industriale di settembre nell’Ue.
Sulla piazza di Tokyo hanno corso i titoli dei grandi esportatori, spinti dal contributo delle vendite all’estero sul Pil trimestrale del Sol Levante. Sugli scudi Citizen (+9,63%), dopo risultati migliori delle stime, Mazda Motors (+5,65%), il colosso degli pneumatici Bridgeston (+4,84%), Nomura (+4,75%), Hitachi (+4,23%) e Toyota (+1,44%). Sotto pressione ad Hong Kong il comparto immobiliare con Sun Hung (-4,54%) e quello petrolifero (China Petroleum -1,66%), con il greggio in calo.