Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Due maestre, di 62 e 63 anni, di Sant’Antimo e Giugliano, sospese per il reato di maltrattamenti

redazione

Due maestre, di 62 e 63 anni, di Sant’Antimo e Giugliano, nel napoletano, sono state sospese per il reato di maltrattamenti ai danni di alcuni alunni di una scuola dell’infanzia di Sant’Antimo (Napoli). Le indagini sono partite dopo le denunce, presentate lo scorso novembre da parte di alcune mamme, le quali avevano notato nei bimbi, all’interno delle mura domestiche, disagi e cambiamenti di umore chiaramente riconducibili a comportamenti subiti presso l’istituto scolastico. L’attività di indagine, condotta mediante l’utilizzo di videocamere nascoste e intercettazioni ambientali; l’audizione di specialisti e di persone informate sui fatti; nonché l’acquisizione di disegni fatti dai bambini, hanno consentito di documentare diversi episodi ai danni dei bambini nei confronti dei quali, secondo l’ipotesi accusatoria avvalorata dal GIP, le insegnanti proferivano frasi ingiuriose, strattonandoli, percuotendoli con schiaffi e tirando loro i capelli.