Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Disastro di Sarno. L’associazione delle vittime promuove una borsa di studio

redazione

Salerno – In occasione dei 20 anni dall’alluvione del 5 maggio 1998 a Sarno è stata promossa una selezione pubblica per l’assegnazione di una borsa di studio di durata annuale sul tema “Efficacia e efficienza degli interventi di riduzione del rischio in conseguenza degli eventi del 5 maggio 1998 a Sarno”. L’iniziativa è dell’associazione ‘Rinascere’, che rappresenta le 160 vittime della frana, 137 nel solo comune di Sarno. Colpiti anche Siano, Bracigliano, Quindici e San Felice a Cancello. Cosa è stato fatto per i territori colpiti: questo è il cuore della proposta di ricerca, spiegano i promotori. Il lavoro di ricerca deve rispondere alla domanda che tutte le popolazioni colpite si fanno: se e in che misura gli interventi abbiano determinato una riduzione del rischio e, soprattutto se, in base al tempo e alle somme impiegati, sia stata offerta la risposta migliore per le prevenzione del fenomeno naturale delle colate rapide di fango nel territorio comunale di Sarno. L’iniziativa verrà presentata in occasione del convegno promosso dall’Ordine nazionale dei geologi “Vent’anni dopo Sarno. Cosa è cambiato” che si terrà a Salerno per l’intera giornata al Grand Hotel Salerno.