Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

De Luca: “Il progetto di Nuova Salerno deve essere completato”

redazione

“Quel progetto di nuova Salerno deve continuare, deve completarsi e lasceremo ai nostri figli una città ancora più bella dove poter lavorare e vivere”. Lo ha detto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca questa mattina a Salerno. L’inizio dei lavori per la realizzazione del nuovo mercato rionale di via Piave-piazza Cavalieri Vittorio Veneto – che saranno terminati in 180 giorni – è stata, infatti, l’occasione per fare il punto della situazione sulle grandi opere in programma nel capoluogo di provincia salernitano. “Avendo deciso di tenere qui il mercato, bisognava riqualificarlo. Bisognava avere servizi igienici, servizi idrici, copertura dei punti vendita e un posto di polizia municipale, essenziale anche per imporre a tutti di avere comportamenti civili”, ha spiegato De Luca che ha partecipato alla cerimonia insieme al sindaco Vincenzo Napoli, all’assessore Dario Loffredo e al consigliere regionale Franco Picarone. Il governatore campano ha sottolineato anche la necessità di “rivedere alcune cose in tutta questa zona, a cominciare da piazza san Francesco” e di “riprendere il ragionamento sulla realizzazione di due piani di parcheggio davanti allo stadio Vestuti”. L’ex sindaco di Salerno ha ricordato che “l’amministrazione ha la possibilità di avere un aiuto continuo e sostanzioso dalla Regione” e che in queste ore “abbiamo lavorato per destinare 5 milioni di euro per il parco del Mercatello”, area che sarà interessata da un intervento di riqualificazione per “ridiventare un gioiello, una bomboniera”. Riflettori puntati anche sul progetto per il ripascimento. “So che c’è stato un immancabile ricorso al tribunale amministrativo, vediamo di perdere qualche altro mese. Ma mese prima, mese dopo arriveremo al risultato”. L’ex sindaco di Salerno ha spiegato che “possiamo fare in pochi mesi un ripascimento che arriva fino al Polo Nautico a Pastena e poi, nel giro di un altro anno e mezzo, rifare la spiaggia davanti a tutto il lungomare di Salerno fino a santa Teresa. Questo significa rilanciare l’economia della balneazione”.