Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Dal carcere al teatro, Massimo Balsamo si racconta ad Auletta.

redazione

Questa sera, sabato 16 febbraio 2019 alle ore 18.00 presso il Palazzo Jesus ad Auletta si terrà l’incontro con Massimo Balsamo, autoredi diversi libri tra cui “Il fantasma con il passamontagna. Metamorfosi di un uomo”. L’associazione culturale Voltapagina ed il Centro Culturale Studi, in collaborazione con Il Saggio, La Fondazione MIdA e il Comune di Auletta presentano il libro “Il fantasma con il passamontagna. Metamorfosi di un uomo” insieme all’autore Massimo Balsamo che descriverà la sua metamorfosi, avvenuta grazie all’amore per il teatro, nato in carcere. Il libro è l’autobiografia di un giovane che, in carcere ad Eboli, grazie agli ottimi progetti rieducativi, scopre il teatro e la scrittura, rinascendo a una nuova vita. L’obiettivo di questo lavoro è che l’esperienza dell’autore, raccontata con notevole abilità narrativa e senza nascondere le proprie responsabilità, possa essere di monito ai ragazzi esposti ai pericoli della droga. Balsamo ritorna su questo territorio dopo aver portato in scena il suo spettacolo “Dai diamanti non nasce niente, dal letame nascono in fiori”, nel 2014. Massimo Balsamo, inoltre, la mattina di Sabato 16 Febbraio alle 10.30 incontrerà i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Caggiano e Auletta presso la Casa delle parole. Breve biografia: Massimo Balsamo, di Napoli, anzi di Forcella,  per anni in carcere nell’Istituto a custodia attenuata di Eboli  (Sa),   un gioiello del sistema penitenziario italiano, magistralmente diretto, nei suoi libri si confessa e si racconta. La sua storia di “ladro”, gli anni passati dietro le sbarre per pagare il suo conto con la giustizia. “Tante volte si è prigionieri nel mondo libero! Io sono un uomo libero, pur essendo prigioniero!”