Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Da Hollywood a Maratea, Richard Gere star delle “giornate del cinema lucano”

redazione

Trionfo per le “Giornate del cinema lucano – Premio Internazionale Basilicata” organizzato a Maratea dal 23 al 27 luglio dall’Associazione Cinema Mediterraneo in collaborazione con la Lucana Film Commission, che hanno saputo mettere la Lucania al centro del mondo dello star system con tantissimi attori e vip nazionali e internazionali. La settima arte è stata protagonista indiscussa delle cronache dello spettacolo con dibattiti e riflessioni sul mondo cinematografico. Ad aprire ogni serata, proiezioni di cortometraggi lucani e dibattiti culturali moderati dal direttore della Lucana Film Commission Paride Leporace. Janet De Nardis, giornalista e fondatrice del Digital Media Fest, per il terzo anno consecutivo ha condotto in tutte le serate lo “Spazio Giovani” che ha suscitato profondo interesse e vivace curiosità di un pubblico appassionato delle interviste realizzate agli idoli di grandi e piccini. Tra i protagonisti di questo spazio hanno vissuto un bagno di folla Jenny De Nucci, attrice e top influencer, Diana Del Bufalo, Caterina Shulha, Paolo Ruffini e Marika Ruffino. Migliaia le persone che sabato sera hanno affollato il suggestivo parco dell’Hotel Santavenere per applaudire il divo hollywoodiano Richard Gere. Il protagonista di film ‘cult’ come “Pretty Woman”, “American Gigolò” e “Ufficiale e gentiluomo”, dopo aver tenuto una masterclass nel tardo pomeriggio, è salito sul palco per ritirare il “Premio internazionale” che Nicola Timpone, direttore marketing di “Lucana Film Commission” ha consegnato con grandissimo orgoglio.La serata conclusiva è stata aperta da Janet De Nardis che ha moderato la tavola rotonda “L’economia nei Festival del cinema”, con protagonisti Antonio Monda (direttore artistico del Festival del Cinema di Roma) e Alberto Barbera (direttore artistico della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia) che hanno sapientemente illustrato l’impatto economico che i grandi festival cinematografici hanno sul territorio e l’importanza di creare un’identità per ognuna di queste realtà festivaliere. Sempre la De Nardis ha intervistato il Maestro Stefano Mainetti – compositore e direttore d’orchestra – che ha incantato una folla di oltre duemila persone con melodie tratte dalle “Colonne Sonore” di film e serie tv composte dallo stesso Mainetti e interpretate da due Maestri d’eccezione Gilda Buttà al pianoforte e Luca Pincini al violoncello. I presenti hanno potuto essere partecipi dell’emozione di Elena Sofia Ricci – fresca vincitrice del “David di Donatello” – che ascoltava con trasporto il concerto del marito Stefano Mainetti per poi salire sul palcoscenico a chiudere il festival.