Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Da As-salamu ‘alaykum all’impegno del Rotary Club di Sala Consilina – Vallo di Diano

redazione

Sala Consilina (SA) – Una straordinaria introduzione alla serata, da parte del  giornalista Geppino D’Amico, dopo i saluti del presidente del Rotary Club di Sala Consilina – Vallo di Diano, l’avvocato Pasquale Gentile, ha aperto la lunga riflessione su As-salamu ‘alaykum. La pace sia con te, con tutti coloro che ogni giorno lavorano per la pace, libro del giornalista Lorenzo Peluso, edito da Grauss editore, in un viaggio tra le pagine del suo diario di esperienze da giornalista embedded tra Afghanistan, Kosovo e Libano. Lorenzo Peluso, giornalista professionista, direttore del quotidiano quasimezzogiorno.it, giornalista di Radio Alfa e corrispondente de il Corriere del Mezzogiorno ha maturato negli ultimi anni un’esperienza importante in Medio Oriente, nel Balcani ed in Asia. Amante della fotografia, racconta le sue esperienze “embedded” al seguito delle missioni militari italiane in alcuni Paesi recentemente sconvolti dalla guerra: Afghanistan, Libano e Kosovo. La sua testimonianza personale e umana intende mettere in luce l’inestimabile contributo che le truppe italiane hanno dato e danno tuttora alle popolazioni locali, con la difesa e promozione dei diritti civili essenziali e il supporto nella formazione di una sovrastruttura solida, che possa garantire uno stato di pace duraturo. La sua interessante cronaca, affiancata da numerose fotografie, riporta le parole dei soldati, le voci delle donne afghane, i volti di bambini kosovari e libanesi, perché, dietro la criticità persistente di Paesi ancora in bilico e in grave povertà, risalti la speranza di un mondo e un futuro migliore da lasciare nelle mani di quegli stessi ragazzini sorridenti che posano nelle fotografie. Ultimo viaggio di Peluso in Iraq, sul fronte di Mosul dove si combatte per la liberazione dell’Iraq dalle forze Isis. Un incontro con i rotaryani del Vallo di Diano per riflettere sugli effetti del terrorismo internazionale e la destabilizzazione di paesi che non riescono a trovare pace. Un incontro organizzato per dare continuità allo spirito del Rotary la cui missione consiste nell’aiutare a promuovere la pace, la buona volontà e la comprensione internazionale attraverso il miglioramento delle condizioni sanitarie, il sostegno all’istruzione e la lotta alla povertà. Un’azione importante nel segno della comprensione del mondo attraverso il servizio umanitario ed educativo, nonché attraverso scambi culturali.