Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Coronavirus, le disposizioni del comune di Santa Marina (SA)

redazione

Dal Comune di Santa Marina arrivano le disposizioni per coloro che dalle zone del Nord Italia interessate dai focolai di Coronavirus vogliono rientrare nel Comune di residenza. “Abbiamo ritenuto necessario- spiega il sindaco di Santa Marina Giovanni Fortunato- spiegare alla cittadinanza che tutte le persone interessate da spostamenti da e per le zone del Nord Italia, coinvolte dai focolai di diffusione del cosiddetto Covid-19 (coronavirus) e da e per l’estero, dovranno immediatamente ed urgentemente comunicare agli uffici di Polizia Municipale i loro movimenti (data di partenza per le zone indicate o data di arrivo a Santa Marina da dette zone) in modo da consentire alle autorità sanitarie, all’uopo predisposte, di porre in essere tutte le necessarie operazioni previste dal protocollo del Ministero della Salute. Si precisa- continua Fortunato- che l’area del Nord Italia da diffusione Covid-19 è estesa anche alle città di Milano e Torino, pertanto anche gli spostamenti da e per queste città devono essere tempestivamente segnalati”. Le informazioni richieste, unitamente al domicilio e ad un numero di telefono dovranno essere comunicate agli operatori della Polizia Municipale ai numeri fissi 0974 989005 – 0974 984065 , ai mobile 347 626 1849 – 338 389 1975 – 328 624 0457 – 328 445 0237 – 328 324 7125, tramite whatsapp ai n. 347 626 1849 – 338 389 1975 – 328 624 0457 – 328 445 0237 – 328 324 7125, oppure comunicate a mezzo mail al seguente indirizzo: comune.santamarina@pec.it. È inoltre attivo, tutti i giorni dalle 8 alle 20, il numero verde della Regione Campania dove il personale sanitario risponderà alle domande degli utenti sui diversi aspetti del problema: 800 90 96 99 ed un ulteriore numero di pubblica utilità gestito dal Ministero della Salute: 1500. La Protezione Civile invita a recarsi nei pronto soccorso o nelle strutture sanitarie e a chiamare i numeri di emergenza soltanto se strettamente necessario. La collaborazione dei cittadini è fondamentale per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.  Il Ministero della Salute ha comunicato che anche i medici di famiglia stanno aumentando la propria disponibilità telefonica e sarà sempre il medico di famiglia a consigliare gli step da seguire.