Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Coronavirus, il Comune di Amalfi attiva lo smart working

redazione

Il Comune di Amalfi attiva lo smart working per la fase di emergenza. Fino al 3 aprile 2020, salvo proroghe del governo alle limitazioni agli spostamenti, i dipendenti dei settori “Innovazione, Ambiente e Lavori pubblici”, “Urbanistica e Demanio” ed “Economico – finanziario” saranno al lavoro in modalità agile, ovvero da postazioni remote secondo le indicazioni contenute nei decreti governativi.  L’amministrazione civica, guidata dal sindaco Daniele Milano, ha individuato quali attività indifferibili e necessarie i servizi di Protezione civile, polizia locale e sicurezza del territorio; stato civile, anagrafe, servizi cimiteriali e polizia mortuaria; assistenza sociale; protocollo comunale; igiene pubblica e ambientale.  La presenza in sede dei dipendenti assegnati a questi settori sarà garantita a rotazione per assicurare lo svolgimento dei servizi pubblici. Ecco la nuova organizzazione dei servizi, settore per settore, disposta dal segretario comunale, Roberto Franco. La Polizia Locale resta in servizio per la gestione dell’emergenza, secondo turni operativi stabiliti dalla comandante Agnese Martingano. Resta attivo il servizio telefonico di primo ascolto sociale e psicologico dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 12.30 curato dall’assistente sociale Elena Carotenuto. Il protocollo è aperto tutti i giorni per la consegna manuale dei documenti con misure volte a limitare i contatti.  Il servizio anagrafe e stato civile sarà aperto solo nei giorni di martedì e giovedì, con reperibilità e presenza entro 20 minuti in caso di urgenze.  I responsabili dei settori saranno presenti al Comune nei seguenti giorni, e ricevono previo appuntamento da concordare via mail agli indirizzi pubblicati sul portale www.amalfi.gov.it. Il segretario comunale sarà presente martedì e giovedì; il responsabile del settore Economico finanziario, Emiliano Lombardo, il mercoledì e venerdì; il responsabile del settore Innovazione ambiente, Pietro Fico, il martedì e giovedì; il responsabile settore Urbanistica demanio ed edilizia privata, Giuseppe Caso, il lunedì e venerdì; il responsabile settore Servizi al cittadino e alle imprese, Adolfo Florio, il lunedì e mercoledì.  Rotazioni, dunque,  per limitare gli spostamenti e la presenza di persone e, accessi dietro appuntamento per pratiche indifferibili e urgenti per evitare attese ed assembramenti nei corridoi. Nel rispetto delle normative nazionali che raccomandano lo smart work e soluzioni di lavoro agile, senza interrompere i pubblici servizi. “Cercheremo di tramutare in opportunità ciò che oggi ci impone questa emergenza, – ha spiegato il sindaco Daniele Milano – spingendo ancor di più sull’acceleratore della digitalizzazione della pubblica amministrazione. In questa direzione abbiamo già fatto consistenti passi in avanti, infatti è completamente digitale la presentazione delle pratiche che riguardano le attività produttive e l’edilizia, attraverso lo sportello telematico. Contiamo di estenderlo a breve a tutti i procedimenti dell’ente. Voglio ringraziare i dipendenti comunali che hanno dato pronta adesione a questa nuova modalità lavorativa e al tempo stesso dare merito alla nostra polizia locale che sin dal primo momento, sul campo, sta garantendo una efficace azione di controllo delle misure in atto”.