Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Corleto Monforte (SA) – Il concerto di Peppe Barra chiude la rassegna “Botteghe d’autore”

redazione

Sale l’attesa per l’ultimo appuntamento della dodicesima edizione di “Botteghe d’autore”. A chiudere la kermesse, domani sera, sabato 26 maggio, sarà Peppe Barra che calcherà la scena a Corleto Monforte. Autore, attore e cantante di lungo corso, portavoce di un linguaggio universale in cui istinto e ragione sfuggono alla fragilità, l’artista partenopeo può essere definito autentico cantore del popolo che ripesca nei ricordi collettivi, mescola, trasforma, crea melodie e suggestioni uniche nel loro genere. All’ombra dei monti Alburni, Corleto Monforte si prepara a fare da caratteristica cornice ad uno spettacolo in cui magia, parola, accenti sospesi del dialetto dell’artista diventeranno più che mai viva e palpitante materia sonora. Durante la serata ci saranno anche momenti conviviali legati alla tradizione locale, con degustazioni e tipicità enogastronomiche.”Botteghe d’autore” è la rassegna musicale, artistica e culturale che da dodici edizioni vede alternarsi la selezione di talenti nascosti alla presenza di nomi dall’altissimo profilo artistico. «Siamo in dirittura d’arrivo con la dodicesima edizione e possiamo dirci davvero soddisfatti – dichiara il direttore artistico della rassegna, Ivan Rufo – La spring edition  si è rivelata un grande successo, sia per lo spessore e la qualità degli artisti che l’hanno caratterizzata, sia per la particolarità dei luoghi proposti. Si chiude a Corleto Monforte e c’è molta attesa intorno alla presenza di Peppe Barra che da sempre riesce ad emozionare il pubblico con i suoi spettacoli di tradizione e innovazione artistica. Un ringraziamento particolare va ai sindaci dei comuni partner con cui abbiamo lavorato intensamente per un’offerta che punta ancora una volta a valorizzare il territorio e le risorse attrattive unite alla musica e alla cultura. Il nostro impegno, sotto la coordinazione del comune capofila di Castelcivita, è stato riconosciuto anche dalla Regione Campania nell’ambito del fondo Poc 2014-20120, puntiamo a continuare sulla stessa linea, in modo sempre più sinergico e collaborativo possibile».