Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Controne (SA), ritorna ai fedeli il fonte battesimale della chiesa di San Nicola di Bari

di Antonella D'Alto

Sarà riconsegnato ai fedeli domenica 12 luglio, il fonte battesimale della chiesa di San Nicola di Bari di Controne, sottoposto a un delicato intervento di restauro e di ricomposizione. Risalente agli inizi del Settecento, il rinnovato fonte sarà benedetto nel corso della cerimonia religiosa che si terrà domenica alle 18, alla presenza del vescovo della Diocesi di Teggiano Policastro, Padre Antonio De Luca. Una cerimonia è prevista anche nella giornata di sabato: una lectio catechetica sul tema “Rinascere dell’alto” tenuta dall’arcivescovo di Sant’Angelo dei Lombardi, Monsignor Pasquale Cascio che è stato anche parroco di Controne. Dopo la cerimonia di inaugurazione del fonte e la celebrazione eucaristica di domenica, l’architetto Marco Ambrogi, progettista dell’intervento e vicedirettore dell’Ufficio Tecnico della Diocesi di Teggiano Policastro, illustrerà la storia e l’arte del fonte battesimale e le fasi di restauro eseguite da una ditta padulese sotto l’alta sorveglianza della Soprintendeza delle Belle Arti di Salerno. Si tratta del secondo restauro per il fonte battesimale, dopo il primo eseguito negli anni ’20 per via del crollo del tetto della chiesa dovuto ad un fulmine. Questo secondo restauro ha visto la sistemazione della parte superiore del fonte distrutta dal terremoto dell’80. Ritrovate le lastre marmoree frammentate del coperchio, il parroco don Antonio Marino ha pensato al restauro coinvolgendo la Diocesi di Teggiano Policastro e la ditta padulese, utilizzando le prezione offerte dei fedeli di Controne. L’inaugurazione dell’opera, considerata tra le più importanti della sua categoria nell’intero territorio diocesano, anticipa la presentazione a fine agosto del libro sulla storia e l’arte della chiesa di San Nicola di Bari di Controne, curato dall’architetto Marco Ambrogi.