Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Controne (SA) – Il 29 ottobre appuntamento con La Festa del Raccolto

di Annavelia Salerno.

Un’occasione per perdersi nella natura, quella più bucolica ma per questo ancora più affascinante e in grado di ammaliare il visitatore; un’occasione per ritemprarsi, per ricreare con la natura un rapporto esclusivo; per tuffarsi in attività agricole antichissime eppure sempre belle da vivere e condividere, come la raccolta delle olive, con la possibilità di degustare i frutti di queste attività. Questo e molto altro è la “Festa del raccolto”, in programma a Controne domenica, 29 ottobre, collegata alla Prima Giornata Nazionale della “Camminata tra gli Olivi” promossa dall’Associazione Nazionale “Città dell’Olio” con la partecipazione dell’Associazione “Slow Food Cilento”. A Controne, l’evento si inserisce nell’ambito del “Premio Extralburno”, progetto promosso dal Comune retto da Ettore Poti, con la direzione di Marisa Prearo, esperta in promozione turistica. Il progetto è finanziato dalla Regione Campania con risorse del POC 2014/2020 linea strategica 2.4 “Rigenerazione urbana, politiche per il turismo e cultura”. Ricco ed entusiasmante il programma della giornata, all’insegna dell’esaltazione dell’oro verde: si comincia alle 10.30 di domenica con il ritrovo in Piazza Umberto I, da dove si snoderà la “Camminata tra gli Olivi”, sotto la guida attenta dei volontari della Pro Loco di Controne e dell’Associazione Slow Food Cilento; e, all’ombra degli olivi secolari che danno ricchezza e fascino alla campagne di Controne, i partecipanti potranno assistere alla raccolta delle olive, che sarà eseguita sia meccanicamente grazie alle attrezzature moderne, sia in maniera tradizionale, come avveniva in passato. Successivamente le olive che saranno state raccolte, saranno anche molite presso i frantoi di Controne e intorno alle 12.30, si potrà partecipare a degustazioni dedicate alla conoscenza ed alla valorizzazione dell’olio extravergine d’oliva.  Un’occasione, dunque, per conoscere da vicino l’oro verde di Controne, ma anche l’altro prodotto d’eccellenza, il Fagiolo di Controne, presidio Slow Food,  perché i partecipanti si recheranno tra i campi di fagioli dove si terrà il pranzo contadino, allietato dalla musica degli organetti del gruppo popolare “Lo Stiavucco”. La passeggiata, poi, proseguirà nei campi di fagioli, dove verranno fornite spiegazioni tecniche sulla produzione e sulle loro caratteristiche organolettiche. Per concludere, i partecipanti saranno riaccompagnati in Piazza Umberto I, luogo di partenza dell’itinerario domenicale dedicato alle famiglie.