Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Confindustria – Boccia: Lavoro e giovani, serve la scossa

redazione

“Più investimenti, più export e più occupazione ci dicono che la strada imboccata” in Italia “è quella giusta”: ora “abbiamo bisogno di iniziative forti sul fronte del lavoro e dei giovani. Tema che entra nell’elenco delle priorità ma che invece è il problema più urgente”. E’ qaunto afferma il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia. Secondo Boccia, “in Italia non si riesce a dare voce agli interessi di chi è fuori, fuori dal mondo del lavoro, della scuola”. E invece bisogna “puntare a creare milioni di posti di lavoro”. “Non servono interventi leggeri. Dobbiamo togliere l’ansia che ha una grande parte del Paese relativa al fatto che i giovani, i figli, i nipoti non hanno un lavoro”, commenta il presidente di Confindustria. Quanto alle riforme, “l’Italia appare debole” perché “non si sa raccontare bene”. “Noi”, insiste Boccia, “abbiamo fatto le riforme prima e meglio di tanti altri, Francia compresa, ma la litigiosità interna mette in luce solo le criticità. Nessuno, naturalmente, può dire che tutto funzioni a meraviglia ma se vogliamo essere onesti dobbiamo ammettere che le cose stanno migliorando e molte riforme sono state fatte”.