Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Cilento, potenzianti alcuni uffici postali a vocazione turistica

di Antonella D'Alto

Diversi comuni del Cilento rientrano nel percorso che Poste Italiane ha avviato a sostegno dei piccoli comuni, con popolazione pari o inferiore ai 5mila abitanti. Un percorso in base al quale Poste Italiane ha deciso di potenziare alcune sedi in diversi comuni del Cilento per gestire l’aumento del flusso di clientela degli Uffici Postali salernitani, previsto durante il periodo estivo. È stato potenziato il servizio a sportello delle sedi di Gioi, di Montano Antilia e della sua frazione di Abatemarco, di Montecorice e della frazione Casa Del Conte, di Piaggine, Salvitelle, Policastro Bussentino e di Serre. L’obiettivo è quello di assicurare le migliori soluzioni non solo ai residenti, ma anche ai turisti che frequentano questi Uffici Postali. Il potenziamento degli Uffici Postali è infatti dedicato ai piccoli comuni a “vocazione turistica”, quelli che hanno cioè, in base ad una serie di parametri, un’attrattività e una potenzialità turistica. In diversi piccoli comuni del Vallo di Diano è stato invece attivato il servizio di wi-fi gratuito, vale a dire nei comuni di Buonabitacolo, Sanza, San Rufo, Casalbuono, Atena lucana, Pertosa e Sassano, dove è stato anche installato un nuovo Atm. Nel comune di San Pietro al Tanagro è stato invece effettuato un servizio di abbattimento delle barriere architettoniche. Si tratta di interventi previsti tutti nel programma di Poste italiane denominato “10 impegni a favore delle comunità dei piccoli comuni”, promosso dall’Amministratore Delegato Matteo Del Fante in occasione dell’incontro con i “Sindaci d’Italia” dello scorso 26 novembre a Roma, e ribadisce la presenza capillare di Poste Italiane sul territorio e l’attenzione che riserva alle comunità locali e alle aree meno densamente popolate.