Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Cia – Basilicata: “Nel 2018 raccolti 1,2 quintali di pomodori”

redazione

Nel 2018 la campagna del pomodoro si è chiusa in Basilicata “con una raccolta per il pomodoro da industria di circa un milione 200 mila quintali (di cui 977 mila in provincia di Potenza) per una superficie interessata di 2.141 ettari (977 ha in provincia di Potenza e 231 ha in quella di Matera)”: il dato è stato reso noto da Cia-Agricoltori Basilicata. L’organizzazione ha evidenziato che “entra nel vivo, anche se con qualche giorno di ritardo, la campagna di trasformazione del pomodoro, uno dei principali comparti dell’industria agroalimentare italiana, sia in termini di fatturato che di quantità prodotte, che riveste un importante ruolo strategico e di traino dell’economia nazionale. Quest’anno in Italia sono stati messi a coltura 64.528 ettari di pomodoro con un incremento del 6,4% rispetto al 2018”. Sempre in riferimento alla Basilicata, Cia-Agricoltori ha ricordato che “in dieci anni, (raffronto 2008-2018), la produzione complessiva si è ridotta di un terzo (era nel 2008 di 3 milioni 300 mila quintali) e la superficie di poco più di mille ettari (nel 2008 era di 3.311 ettari). Le abbondanti piogge del mese di maggio – ha spiegato il presidente di Anicav, Antonio Ferraioli – forti ritardi nei trapianti causando uno spostamento in avanti dell’avvio della campagna di trasformazione. Se a questo aggiungiamo le condizioni climatiche non favorevoli delle ultime settimane, registratesi sia al Nord che al Centro Sud – ha concluso – si prospetta una campagna lunga e caratterizzata da una grande incognita sulle rese”.