Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

L’opinione

Il sorriso di Karim Asir, “il Charlie Chaplin afghano”.

Lo si può incontrare tra le strade polverose di kabul. Lui ha 25 anni, sorride sempre, incredibilmente sorride sempre. Karim Asir, lo chiamano “il Charlie Chaplin afghano”. Ne ha visto di orrore con quegli occhi che oggi sorridono, Karim, testimone così come la stragrande maggioranza dei cittadini  di Kabul, di attacchi suicidi ed, esplosioni. Insomma l’orrore della guerra, quella che ...

Leggi Articolo »

Il maldestro tentativo di Macron di accreditarsi alla corte di Donald Trump.

Dobbiamo interpretare l’atteggiamento di Macron verso l’Iran come un tentativo maldestro di accreditarsi alla corte di Donald Trump? Probabilmente si. Non potrebbe trovare altra spiegazione il comportamento della cancelleria di Parigi nei confronti di Teheran accusata di essere la mente dietro il tentato attacco terroristico che avrebbe dovuto colpire un evento organizzato lo scorso 30 giugno da un gruppo di ...

Leggi Articolo »

Il nostro vivere quotidiano con lo spread a 300 “all’ora”.

Ricordo quel giorno a Roma, alla seduta d’esame per professionisti, all’Ordine Nazionale  dei giornalisti, quando il presidente di Commissione, Enzo Iacopino, presidente nazionale dell’Ordine, mi chiese cosa fosse lo spread. Ricordo bene la mia risposta, ed anche la soddisfazione del Presidente. Nulla è cambiato da allora. Ora che lo spread è tornato nel lessico quotidiano degli italiani. La brusca impennata ...

Leggi Articolo »

Avrei desiderato conoscerlo Sofocle.

Avrei desiderato conoscerlo Sofocle. Uno dei maggiori poeti tragici dell’antica Grecia, forse il più grande, era figlio di Sofilo del demo di Colono. Insieme ad Eschilo ed Euripide è considerato il più grande drammaturgo greco antico. Lui sosteneva che “di molto, il primo elemento della felicità è l’essere saggio”. Insomma,. la saggezza, è la chiave di lettura del percorso quotidiano ...

Leggi Articolo »

Il dramma umanitario di Lesbo.

Quando due anni or sono, il mio amico fotoreporter Antonio Masiello mi parlò del suo viaggio a Lesbo, non avevo ancora compreso la portata, lo confesso, del dramma umanitario che si vive nella piccola isola dell’Egeo. Mi aiutarono certamente le sue meravigliose, e drammatiche fotografie, a comprendere cosa stesse accadendo, li, a pochi passi da quel luogo, culla della civiltà ...

Leggi Articolo »

Dall’inizio dell’anno migliaia di civili morti in Afghanistan. Il mondo tace.

E’ ripiombato nel terrore e nella morte l’Afghanistan. Trentadue le persone che sono state uccise e 128 ferite in un attacco suicida nella provincia orientale di Nangarhar. Il kamikaze si è fatto saltare in aria tra una piccola folla che protestava per i soprusi del capo di una milizia locale. Contemporaneamente, due granate sono state lanciate contro altrettante scuole per ...

Leggi Articolo »

L’Afghanistan in mano ai contractors.

Un passo indietro, di almeno cinque anni. Ad oggi è chiaro, il processo di stabilizzazione dell’Afghanistan è fallito; se non lo è del tutto, siamo a buon punto. Il trasferimento di responsabilità da parte delle forze della coalizione internazionale alle forze di sicurezza afghane, nonostante siano state addestrate dai militari della coalizione, si è rivelato un flop. In realtà però, ...

Leggi Articolo »

La grande Russia di Putin e l’ombra oscura delle persecuzioni politico-religiose.

La grande Russia, quella che corre economicamente, molto più degli altri. Quella che abbiamo visto, efficiente ai recenti mondiali di calcio. Si, esiste davvero. Una grande nazione che spinge forte sull’acceleratore dell’economia. Ma esiste anche un’altra Russia, quella di cui si parla poco. Esiste ad esempio una Russia dove da oltre 100 giorni il regista ucraino Oleg Sentsov, 42 anni, ...

Leggi Articolo »

I ponti sospesi, tra passato e futuro incerto, soprattutto per chi li attraversa.

Adesso cosa faremo? Adesso che abbiamo certezza che il cemento armato si degrada, molto prima di quanto potessimo immaginare, ora cosa faremo? Ora che abbiamo costruito tutto, o quasi, in cemento armato, le nostre case, le infrastrutture, i ponti, le dighe, insomma ora cosa faremo? Ora che ne abbiamo consapevolezza, che tutti siamo stati proiettati in un istante nella realtà, ...

Leggi Articolo »