Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

L’opinione

Cambio di strategia per Trump in Siria.

Cambio di strategia per Trump in Siria. Nuovo piano americano per fornire armi pesanti alle milizie curde dello Y.P.G. (Unità di Protezione Popolare ) in Siria nel quadro della lotta contro i militanti dell’autoproclamato Stato Islamico. Una decisione del Pentagono assunta nonostante la ferma opposizione della Turchia. Inutile dire che la questione curda crea e creerà problemi nella definizione del ...

Leggi Articolo »

Ho incontrato un visionario. Una APP per la Certosa di San Lorenzo, finalmente.

Padula (SA) – Finalmente un’idea valida. Finalmente un imprenditore di successo che scommette sul futuro possibile anche nel Vallo di Diano. Tecnologia ma soprattutto tanta capacità di analisi per comprendere la direzione giusta su cui incanalare la promozione del territorio. Tra meno di sei mesi sarà operativa una APP che farà conoscere al mondo la Certosa di San Lorenzo a ...

Leggi Articolo »

Il futuro del Medio Oriente tra Ismail Haniyeh, leader di Hamas, e Israele che ripudia la lingua araba.

Il Medio Oriente è la questione israelo-palestinese torna al centro delle questioni mondiali. Ritorna infatti sulla scena politica globale l’azione anti Israele di Hamas, “il partito di Dio” gruppo politico dalla redice militare, nemico storico di Israele. la novità importante è l’elezione dell’ex Premier nella Striscia di Gaza, Ismail Haniyeh, a nuovo leader del movimento islamico Hamas.  Hanyeh rimpiazza a ...

Leggi Articolo »

Hamas apre ad una una svolta epocale in Medio Oriente.

Siamo forse ad una svolta epocale in Medio Oriente. La decisione di Hamas di accettare la creazione di uno Stato palestinese entro i confini del 1967 potrebbe rappresentare la fine di un conflitto che ha dilaniato per anni non solo la Palestina ed Israele ma anche il Libano. Hamas, l’organizzazione palestinese al potere nella Striscia di Gaza, ha approvato una ...

Leggi Articolo »

La Riforma del Credito Cooperativo ed i matrimoni senza dote.

Si scalda la guerra del Credito cooperativo. Una guerra, termine forte, pesante, ma certo realistico. Iniziata la campagna delle assemblee delle oltre 300 Bcc italiane, il tema centrale: scegliere fra i due progetti di gruppo nazionale messi in cantiere con la riforma del settore. Una scelta non facile che arriva anche in un momento dove molteplici condizionamenti possono arrivare dalla ...

Leggi Articolo »

In Iran, mai dare nulla per scontato.

Tre settimane al voto. Il prossimo 19 maggio oltre 50milioni di persone saranno chiamate al voto per il eleggere il nuovo presidente in Iran. In realtà poco o nulla potrebbe cambiare. Gli iraniani da qualche anno infatti nutrono grande affiliazione al loro leader, l’attuale presidente Hassan Rouhani che dunque potrebbe essere confermato. Ma in Iran, per chi conosce le dinamiche ...

Leggi Articolo »

Il dramma immigrazione. Ma non tutti scappano dalle guerre.

Scoppiato il caso ONG in Italia sul flusso di migranti nel Mediterraneo è forse opportuno fare un po di conti. Numeri che chiariscono in toto la drammaticità di un fenmeno migratorio senza precedenti. Numeri che mostrano in modo chiaro e netto chi fa cosa e chi non fa nulla. Insomma, partiamo dalla circostanza che nonostante tutto, continuano incessanti gli sbarchi ...

Leggi Articolo »

L’economia circolare delle guerre.

Le guerre del mondo hanno sempre due facce, della stessa medaglia. Se da un lato, soprattutto i paesi “civili” respingono, rifiutano, le guerre, dall’altro come si può ben comprendere, le guerre producono ricchezza soprattutto per chi produce e commercializza armi. Tra questi, ma non ci deve meravigliare, ci siamo anche noi italiani. Il detto recita. “due paradisi non si possono ...

Leggi Articolo »

Mosul – 500 soldati italiani a protezione della diga minacciata dall’isis

Prosegue incessante il lavoro di circa cinquecento militari italiani dislocati a difesa della Diga di Mosul in Iraq. Un lavoro minuzioso a protezione dei tecnici della compagnia italiana Trevi impegnata nel risanamento dell’invaso più grande del paese. La Diga di Mosul ha una grande importanza strategica ed è un obiettivo dei combattenti dello Stato islamico, che in passato ne avevano ...

Leggi Articolo »