Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

“Camminata tra gli olivi 2019”, ecco le città che partecipano all’iniziativa

redazione

Calici alzati e degustazioni pronte domenica 27 ottobre per festeggiare gli olivi e l’olio extravergine, uno dei prodotti simbolo del Made in Italy, con la terza edizione della “Camminata tra gli olivi 2019”. La manifestazione, organizzata in tutta Italia dall’Associazione Città dell’Olio, prevede itinerari e passeggiate alla scoperta di colline, sentieri, terrazze, borghi e uliveti secolari dello Stivale con l’obiettivo di rafforzare il legame con la cultura dell’olio. L’appuntamento è anche occasione per festeggiare i 25 anni di vita delle Città dell’Olio. All’iniziativa, realizzata dall’associazione olearia che riunisce 350 territori olivati italiani, hanno aderito 17 regioni italiane e 125 Comuni per un programma all’insegna dei sapori e dei saperi del territorio. Tra le regioni con più località aderenti alla manifestazione in testa c’è la Toscana con 19 città dell’olio partecipanti. Segue la Sardegna con 13 città, Liguria (12), Abruzzo (11), Puglia (10). Diversi gli itinerari e le passeggiate tra ulivi e visite ai luoghi e al patrimonio artistico e culturale delle città proposte per la kermesse, da Nord a Sud della penisola. Tra le tante è ricordato il percorso del Nord Italia di Monte Isola (Brescia) in Lombardia con una camminata presso il Sebino bresciano che inizierà a Pilzone (frazione di Iseo) per terminare a Sale Marasino, percorrendo l’antica Via Valeriana. Il sentiero è un percorso panoramico di media montagna, immerso in oliveti e borghi storici. Il percorso prevede due soste: la prima in un oliveto di Sulzano, dove si terrà una breve formazione a cura di un tecnico della società cooperativa agricola Aipol, la seconda per una degustazione di pane e olio Evo a Sale Marasino. Il pranzo avrà luogo in un ristorante di Sale Marasino dove sarà possibile provare gli oli Evo del territorio in abbinamento alle pietanze. Durante il tragitto è prevista la visita a borghi storici medioevali con le loro chiese, mura, edifici di pregio e panorami. Al Centro è segnalato il percorso toscano di Castelnuovo Berardenga (Siena) con una camminata tra gli olivi a Pontignano, Monaciano, Cellole, Pontignanello. Non mancherà una degustazione all’ora di pranzo con un tagliere di affettati e formaggi di note aziende locali. Al Sud è consigliato quello di Andria in Puglia. La camminata tra gli olivi sarà ospitata ed organizzata dall’azienda agricola biologica Agri S&E sas a marchio “Le 4 contrade” in una masseria di architettura rurale fortificata risalente al secolo XIX, progettata dall’architetto Vincenzo Latilla. Il percorso è caratterizzato da uliveti secolari che in alcuni tratti vanno quasi ad “incontrarsi”. Si attraverseranno anche mandorleti e vigneti sempre di proprietà aziendale e si vedrà, sullo sfondo, il paesaggio del Gargano. Il resto degli itinerari è consultabile attraverso il sito sito www. camminatatragliolivi.it.