Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Camerota (SA), dalla Regione 6,4 milioni per la messa in sicurezza del porto

redazione

Con il decreto della giunta regionale della Campania n. 15 del 12 febbraio 2020, viene ufficializzato e certificato il finanziamento di 6,4 milioni di euro a favore dei lavori di messa in sicurezza e adeguamento infrastrutturale del porto di Marina di Camerota. E’ il documento che l’amministrazione comunale aspettava da qualche giorno. Questo fascicolo permette di andare a bando in poco tempo e appaltare i lavori che, una volta affidati, potranno essere inaugurati. Tra i Comuni del Cilento affidatari di finanziamenti per lavori degli scali portuali, Camerota taglierà sicuramente il nastro del cantiere con molto anticipo, come sta avvenendo anche per altre opere pubbliche. «Questo risultato è stato conseguito grazie ad un lavoro che è stato voluto e seguito con grande impegno nell’ultimo anno – afferma Mario Salvatore Scarpitta, sindaco di Camerota -. Un ringraziamento particolare alla Regione Campania, al presidente Vincenzo De Luca, al presidente della IV Commissione Trasporti Luca Cascone che continua a mantenere fede agli impegni assunti con l’amministrazione di Camerota. E’ l’ennesimo passo avanti, oggi si inizia a parlare di infrastrutture importanti che cambieranno il volto del Comune di Camerota. Dietro questo lavoro c’è un progetto con un’ampia visione finale. Si lavora con un’idea chiara di dove si vuole andare. Il progetto trasformerà il porto rendendolo molto più appetibile e competitivo. Dopo tanti anni darà sicurezza ai pescatori, ai diportisti e a tutti coloro che adesso vivono con grande trepidazione e paura le mareggiate invernali». «I lavori al porto di Marina di Camerota rimarranno nella storia del borgo marinaro, e sono sicura che segneranno la svolta definitiva alle problematiche annesse al porto» chiosa l’assessore Teresa Esposito delegata al Porto.