Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Calcio – Europeo Under 21, l’Italia punta sul talento e sulla tradizione per conquistare il titolo

di Giuseppina Citera

Dopo il mondiale del 1990, l’Italia torna ad ospitare un torneo di calcio e lo farà per la prima volta nella sua storia. Domenica 16 giugno, infatti, inizierà il campionato Europeo Under 21, che durerà fino al 30 giugno. Le partite della ventiduesima edizione della rassegna si disputeranno negli stadi di Bologna, Cesena, Reggio Emilia, Trieste ed Udine (dove è in programma la finale) per l’Italia, e di Serravalle per San Marino. Le 12 squadre che si sono qualificate sono suddivise in tre gironi, da quattro squadre ciascuno. Il girone A comprende l’Italia di Luigi Di Biagio, che esordirà domenica 16 giugno allo stadio Renato Dall’Ara contro la Spagna. Sempre a Bologna, mercoledì 19 giugno, ci sarà la sfida contro la Polonia. La terza e ultima gara del girone, invece, si giocherà a Reggio Emilia sabato 22 giugno contro il Belgio. Nel girone B ci sono la Germania in carica, Serbia, Austria e Danimarca. Infine nel girone C ci sono Inghilterra, Francia, Romania e Croazia. Si qualificano alle semifinali le  tre squadre prime classificate di ogni girone e la migliore seconda. Le vincenti delle semifinali si sfideranno in finale. Le 4 semifinaliste inoltre si qualificano per le Olimpiadi di Tokyo 2020. L’Italia è considerata come una delle favorite per la vittoria finale insieme alla Spagna, alla Germania, all’Inghilterra e alla Francia. Per cercare di centrare il suo obiettivo punterà sugli elementi di maggior  talento della sua rosa come Zaniolo, Pellegrini, Chiesa, Barella e Kean, che hanno acquisito maggiore esperienza internazionale rispondendo alle convocazione della nazionale maggiore. Tra gli altri, invece, spicca il portiere Meret, reduce da un’ottima stagione con il Napoli. Gli azzurri, ovviamente, potranno contare sul supporto dei suoi tifosi e sulla tradizione favorevole nella competizione. La nazionale, infatti, è la compagine che ha conquistato più titoli ben 5 (1992, 1994, 1996, 2000 e 2004). Seguono la Spagna a quota 4 e l’Inghilterra Germania, Olanda e Russia con 2 successi. L’evento sarà seguito anche dalla nostra redazione, passo dopo passo dalla giornalista Giuseppina Citera, che attraverso i suoi articoli, fornirà aggiornamenti sulle partite degli azzurri.