Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Buccino (SA), dal 10 all’11 agosto il Wine Jazz

redazione

Musica, storia, cultura, arte ed enogastronomia: inizia mettendo insieme questi elementi l’estate di Buccino. Un programma sostenuto grazie ai Poc della Regione Campania per promuovere l’antica Volcei.  Domani e dopodomani, sabato e domenica, 10 e 11 agosto, il via con il Wine Jazz, tredici cantine di pregio presenti in due giorni di musica e calici al cielo con il meglio della gastronomia locale, con i succulenti prodotti abbinati ad ogni vino. E poi la musica. Preziosa la collaborazione stretta con artisti quali, tra gli altri, Davide Cartarella, che si alterneranno all’interno del Chiostro degli Eremitani, location dell’evento. Sotto il porticato ci sarà la possibilità di gustare il prezioso nettare delle cantine aderenti a questo vero e proprio progetto di integrazione tra settori culturali ed economici e i buoni prodotti della cultura gastronomia locale, mentre nella parte centrale del Chiostro si ascolterà la buona musica. Sabato 10 ci saranno i “Black soul projet 5set” con la voce di Antonia Criscuolo, il pianoforte di Guglielmo Santimone, Domenico Andria al basso e Rosa Pia Genovese al Sax. Un gruppo che ha nel batterista e percussionista Davide Cantarella il suo cuore pulsante. Domenica 11, invece, nel Chiostro arriva Gabriella Di Capua Live show, artista giovane e di grande talento, con tante collaborazioni tra i migliori jazzisti italiani. Storia e gusto a Buccino si sposano bene. Non a caso nel Museo vi è la Sala del banchetto, uno dei luoghi più belli del parco archeologico urbano, trasferiti nel museo. In quella sala un tempo nobili e condottieri gustavano ciò che oggi, in chiave moderna, possiamo gustare noi. Ad iniziare dal vino. Queste le cantine aderenti all’evento: Alcantara, Cantina Toblino, Casula Vinaria, Cantina Fazio, Funaro, Temple del Platano, Tenuta Macellaro, Tenute Lombardo, Tenute Lunelli, Terredorà, U Spinnu, Le vigne di Rosa, Vini di San Tommaso. Sabato 10  si inaugura la sede  della Fondazione “Luigi Gaeta” – centro studi Carlo Levi, a Palazzo Forcella, uno dei palazzi storici più belli di Buccino, che ha una innata matrice culturale. Inaugurazione con gli Itinerari artistici di Carlo Levi. Verranno esposte 20 opere del pittore di San Pietroburgo Yuri Vasiliev. Ma la mostra vedrà per la prima volta esposte 6 litografie che la Fondazione Carlo Levi di Roma ha donato alla Fondazione Gaeta – Centro studi Carlo Levi. In questo palazzo si creano le condizioni per vernissage, incontri, ma anche momenti di studio e didattica. E’ infatti in allestimento la biblioteca e la mediateca; nascerà anche un percorso didattico per le scuole e non solo che probabilmente sarà pronto a dicembre. Per il via a questo momento che segna un percorso di collaborazione tra Centro studi e Buccino ci saranno, quali ospiti d’onore, Giuseppe Tritto e Giulio Tarro, due medici di grande valore internazionale. Con loro il paesologo Franco Arminio, Salvatore Venosi, presidente del Centro studi Carlo Levi, Filippo D’Orilia, direttore scientifico del Premio “Gigante-Levi, che si terrà la prossima primavera. Saluti istituzionali affidati al sindaco, Nicola Parisi, alla Presidente della Fondazione Luigi Gaeta, Rosaria Gaeta, al sindaco di Aliano, Luigi De Lorenzo, al sindaco di Grassano Filippo Umberto, al Presidente della Commissione regionale Cultura, Tommaso Amabile Un weekend che dà il via agli eventi estivi, in attesa delle Historiae volceiane (16-17-18 agosto), una tre giorni di rievocazioni storiche che si snoderanno nell’antica città romana, tra il parco archeologico urbano, il Chiostro degli Eremitani ed il museo archeologico, con laboratori di creta per i bambini ed esposizioni artistiche, ma anche una sezione gastronomica tra tradizione romana e tradizione moderna.