Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Brasile – Aperta la strada all’estradizione in Italia di Cesare Battisti

redazione

La Procura Generale brasiliana ha aperto la strada all’estradizione in Italia di Cesare Battisti, l’ex terrorista dei Proletari Armati per il Comunismo (Pac): in un parere inviato al Supremo Tribunale Federale (Stf) ha stabilito che “la decisione è esclusivamente del presidente della Repubblica”, Michel Temer. La Procuratrice Raquel Dodge, che firma il documento, ha così respinto la tesi della difesa di Battisti, secondo cui il decreto con il quale l’ex presidente Lula Da Silva impedì l’estradizione dell’ex terrorista non poteva essere modificato dall’attuale presidente. Lo scorso mese di ottobre, battisti in un intervista aveva detto: “Qui sono stato adottato da tutti: qui tutti mi vogliono bene”.  Cesare Battisti condannato all’ergastolo per quattro omicidi in Italia e fuggito all’estero da oltre 40 anni. “Si stanno inventando un personaggio che non esiste. Mi stanno trattando come se fossi uno di quei capi che oggi dovrebbero avere 80 anni. E anche cosi’, non c’e’ stata tutta questa violenza che loro dicono”.