Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Borsa – Milano apre in rialzo (+0,17%)

redazione

Euro in lieve calo sul dollaro all’avvio dei mercati. La moneta unica è trattata a 1,2331 sul biglietto verde contro la chiusura di venerdi’ a New York a quota 1,2342. Lo yen si apprezza invece a 131,76 rispetto all’euro. Avvio di seduta positivo per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib guadagna lo 0,17% a 22.804 punti. Oro in lieve calo sui mercati asiatici Il metallo con consegna immediata guadagna cede lo 0,2% a 1.320 dollari l’oncia. Restano sotto i 62 dollari al barile le quotazioni del greggio Wti dopo le nette perdite della vigilia sulle previsioni di aumento della produzione in Usa. I contratti con scadenza ad aprile passano di mano a 61,35 dollari al barile (61,36 ieri sera a New York). Recupera invece lievemente il Brent a 64,96 dollari al barile. Borse asiatiche caute nel giorno in cui lo yen è sceso a quota 105 sul dollaro, per poi risalire sopra a 106, a causa della progressiva riduzione degli acquisti di titoli di stato da parte della Banca Centrale Giapponese, mentre si specula su una progressiva uscita dal programma di ‘quantitative easing’ nel 2019. Ha tranquillizzato poi i mercati l’annuncio del ministro delle finanze giapponese Taro Aso di non dimettersi a seguito dello scandalo per la cessione di un terreno che tiene sotto scacco l’Esecutivo da mesi. In rialzo Tokyo (+0,66%), Taiwan (+0,85%) e Seul (+0,42%), negative Shanghai (-0,88%) e Sidney (-0,36%), così come Hong Kong (-0,24%), ancora aperta insieme a Mumbai (+0,28%). Positivi i futures sull’Europa e su Wall Street dopo l’aumento sopra le stime delle buste paga in Francia nel quarto trimestre del 2017, mentre dagli Usa è atteso un rialzo della fiducia delle piccole imprese in febbraio