Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

BCC di Buonabitacolo – L’avvocato Gentile confermato alla presidenza.

redazione

Buonabitacolo – Riconfermato alla presidenza della BCC di Buonabitacolo, l’avvocato Pasquale Gentile. Ancora tre anni alla guida della storica banca di credito cooperativo, la prima del Vallo di Diano. Domenica 28 aprile l’assemblea ordinaria dei Soci della Banca di Credito Cooperativo di Buonabitacolo,  al Centro Sociale-Cupola, ha rinnovato il consiglio direttivo ed approvato il Bilancio al 31 dicembre 2018. Basterebbe un dato per confermare la grande soddisfazione espressa nella relazione del direttore generale Angelo De Luca: l’utile più alto di sempre + 30% rispetto al 2017, 1milione e 200 mila euro. Numeri di grande rilevanza nel percorso di consolidamento e crescita. Una Raccolta diretta di ben 134 milioni di euro nel 2017 incrementata nel 2018 dell’1% passando a oltre 136 milioni di euro. Gli Impieghi  che ammontavano a  98 milioni di euro nel 2017 sono passati a ben oltre 105 milioni di euro nel 2018 con un + 9%. Un ulteriore dato, a conferma della solidità del sistema BCC Buonabitacolo arriva dal cosiddetto Ct1 (indice di solidità, con la soglia del 12,5°%). L’indice della BCC di Buonabitacolo è del  18,20% tra i più alti della categoria a livello nazionale.  C’è grande soddisfazione negli ambienti della BCC per il grande lavoro portato a termine in un  periodo certo non semplice, che ha visto compiersi il processo di trasformazione del sistema del Credito Cooperativo. La BCC guidata dal presidente Pasquale Gentile si conferma tra le banche più solide a livello nazionale. Dati positivi confermati anche dall’indice delle partite anomale, le più basse della categoria, al 9,80% su un indice di riferimento del sistema del 17,50% Autonoma, solida, solidale e trasparente dunque non  è solo uno slogan. Una banca del territorio per il territorio che metta al primo posto la cultura ed il benessere sociale. “Essere primi è una grande responsabilità – ha affermato il direttore De Luca – sai che oltre non puoi andare, ma devi mantenere salda la posizione. Un grande lavoro ed un grande impegno ora più che mai per confermare la nostra autonomia, nonostante le limitazioni imposte dalla riforma. Un grande lavoro per entrare a testa alta nella capogruppo Iccrea. E’ importante ed è bello quando sono gli altri a confermarti il ruolo e la validità. La qualità di una banca del territorio; per essere una grande banca non occorre essere una banca grande. La nostra è una banca della gente, delle famiglie, delle piccole imprese. I risultati hanno premiato questa nostra visione. Questa è la strada che intendiamo seguire anche per il futuro” ha concluso il direttore De Luca. Molto emozionato il presidente Gentile che nel suo discorso ha ringraziato l’assemblea, ma soprattutto ha sottolineato la grande fiducia dei clienti e del territorio, nonché il grande lavoro di tutti i dipendenti. “I tempi che verranno non saranno semplici, certamente. Una nuova sfida per noi e per il credito cooperativo. Noi lavoriamo e lavoreremo per la nostra autonomia pur coscienti del ruolo che ora rivestiamo nella capogruppo Iccrea. Capiremo nei prossimi mesi quale sarà davvero la strada indicata e che dovremo percorrere, lo faremo insieme ed insieme affronteremo ogni nuova sfida” ha concluso il presidente Gentile