Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Battipaglia (Sa) – Il 26 novembre la presentazione del progetto e-commerce di 3Voglie

redazione

battipaglia presentazione

La velocità con cui 3Voglie si è attestata come una realtà di riferimento per la pizza di qualità nella Piana del Sele, è proporzionale all’impegno ed alla ricerca che Valentino Tafuri ha investito per migliorare la sua pizzeria di via Serroni e la sua talentuosa professionalità. Nata nel 2013 è un luogo perfetto di narrazione territoriale, dove la selezione delle materie prime è sempre venuta prima di ogni altra scelta. E’ così, per naturale propensione, che è nata la “3Voglie selezione” oggi confluita nel neonato e-commerce 3vogliealimenta.com. Un negozio virtuale che si allinea ai tempi ed alla necessità di fare la spesa da casa, ma che presto si traduce in una bottega fisica se si sceglie di ritirare la spesa direttamente presso la pizzeria 3Voglie di Battipaglia. Una sfida nella sfida che, però, rappresenta un doppio servizio offerto da una parte agli utenti finale (che possono portare a casa tutti i singoli prodotti assaggiati nel locale), dall’altra ai piccoli produttori scelti dalla famiglia Tafuri e che – spesso – non hanno una propria rete distributiva, né tantomeno uno spazio shop on-line. Di questo e molto altro si parlerà, tra un assaggio ed una degustazione, all’Hotel Palace di Battipaglia, domenica 26 novembre a partire dalle ore 17.00. La presentazione, condotta dalle giornaliste Ertilia Giordano ed Antonella Petitti, comincerà a seguito della registrazione dei partecipanti , con la presentazione di 3vogliealimenta e gli interventi di Valentino  Tafuri, Beniamino Amitrano ed Arturo Forlano. Si proseguirà con una riflessione sull’e-commerce inteso come business collaterale, snocciolata grazie ai contributi di Giuseppe Venturiello, Loredana Parisi, Enzo Nazzecone e Francesco Ferraiuolo. A conclusione il racconto del progetto “Brodo” rappresenterà un caso concreto di unione di imprenditori, ne parleranno: Francesco Vastola, Antonino Mennella e Michele Ferrante