Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Baronissi (Sa), il 22 giugno la presentazione del volume “Rifiuti Zero” di Rossano Ercolini

redazione

“Rifiuti Zero”. Dieci passi per la rivoluzione ecologica dal Premio Nobel per l’ambiente, Rossano Ercolini, che presenta il suo libro al Museo FRaC sabato 22 giugno alle ore 10.30, a cura dell’ Associazione Culturale Tutti Suonati. Presidente dell’associazione  Zero Waste Europe, Ercolini ha ricevuto il Goldman Environmental Prize 2013, il Nobel alternativo per l’ambiente e nel 2015 gli è stato conferito il“Premio Nazionale Paolo Borsellino” per il suo impegno civile. Interverranno:  il sindaco di Baronissi, Gianfranco Valiante, il direttore del Museo Frac, Massimo Bignardi, l’assessore all’Ambiente, Alfonso Farina, l’esperta di comunicazione ambientale, Francesca Landi e i vertici del movimento Zero Waste Italy e Zero Waste Campania. Tutti noi abbiamo un’idea sbagliata dei rifiuti in Italia. Se pensiamo ai cassonetti incendiati, alle strade sommerse di sacchi, se pensiamo alla tragedia della Terra dei fuochi e delle discariche fuori legge sparse in tutto il Paese dovremmo disperarci. Ma in realtà noi italiani siamo migliori di quello che ci raccontiamo. Lo dimostra il movimento Rifiuti Zero, di cui Rossano Ercolini è il principale artefice in Italia. Grazie a uno sforzo «dal basso» di molte associazioni, nel nostro Paese sono già 276 i comuni virtuosi che hanno abbracciato questo stile di vita: vivere senza mandare tonnellate di rifiuti in inceneritori o in discarica, azzerando l’inquinamento che da essi deriva e non immettendo microplastiche nei mari. È possibile? La risposta è sì, e questo libro ci indica un modello in dieci passi: dalla corretta raccolta differenziata porta a porta, al compostaggio che trasforma in concime il nostro umido, dal riciclo dei materiali al dare una seconda vita a molti oggetti ed elettrodomestici, da una bolletta che premi con incentivi i cittadini virtuosi a una accorta politica degli imballaggi che li riduca all’origine oli renda compostabili. Questa rivoluzione silenziosa è già in atto. Va verso un nuovo mondo pulito, e dipende da una nuova collaborazione responsabile e lungimirante fra cittadini, istituzioni e produttori. Perché mai come nel caso dei rifiuti, si può dire che il futuro del mondo è nelle nostre mani. Rossano Ercolini,  direttore del Centro di Ricerca Rifiuti Zero del Comune di Capannori (LU), si occupa attivamente di gestione dei rifiuti da 40 anni. Ha fatto parte di vari gruppi tecnici istituiti da Comuni ed enti della Toscana. E’ presidente di Zero Waste Europe e Zero Waste Italy. Membro di diversi osservatori comunali “Verso Rifiuti Zero” e coordinatore dell’osservatorio del Comune di Capannori è tra i principali fondatori della Rete Nazionale Rifiuti Zero. E’ stato invitato come speaker negli incontri mondiali della Zero Waste International Alliance tenutisi a Napoli (2009), Puerto Princesa (Filippine-2009), Florianopolis (Brasile-2010), San Diego (California-2011) e Vancouver (Canada-2014). Ha tenuto conferenze in Cina, Francia, Slovenia, Spagna e Romania. È autore di numerosi articoli sulla strategia Rifiuti Zero e autore del libro “Non bruciamo il futuro” ed. Garzanti (2014) e coautore del libro “Rifiuti Zero: una rivoluzione in corso” ed. Dissensi (2012). Ha ricevuto nel 2013 a San Francisco il Goldman Environmental Prize (Nobel alternativo per l’ambiente) e nel 2015 il “Premio Nazionale Paolo Borsellino” per il suo impegno civile.