Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Banche – Il costo medio di un conto corrente è 76,5 euro. Scendono oneri fissi e commissioni.

redazione

Nel 2015, la spesa media di un conto corrente è stata di 76,5 euro (-5,8 euro sul 2014). Lo rileva l’indagine di Bankitalia  sui costi dei c/c. La diminuzione dipende dai minori oneri fissi – in particolare i canoni di base – e dalle minori commissioni su disposizione della clientela. Nel 2015 le commissioni per la messa a disposizione dei fondi, applicate sulle aperture di credito, sono rimasti stabili intorno all’1,6% del credito accordato; anche le commissioni unitarie di istruttoria veloce, applicate sugli scoperti, registrano una diminuzione sia per i conti affidati (da 34,8 a 29,7 euro) sia per quelli non affidati (da 27,4 a 26,9 euro). Per entrambe le tipologie di conti si osserva rispetto alla precedente rilevazione una contrazione dell’ammontare e della durata degli sconfinamenti. Il risultato – sottolinea una nota – si inquadra in una fase di progressiva riduzione della spesa, tra il 2010 e il 2015 scesa del 3,4% annuo per una variazione complessiva di 14,6 euro (era pari a 91,1 euro nel 2010).