Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Atena Lucana, fino al 31 agosto il Laboratorio Residenza internazionale

di Antonella D'Alto

Torna per il secondo anno consecutivo ad Atena Lucana il Laboratorio Residenza internazionale “In Cerca dell’Attore Antico per un Teatro Moderno” nell’ambito delle attività del progetto pluriennale del Teatro Simurgh “Per un’Arte Vivente a Contatto con la Comunità”. La residenza ha preso il via domenica e proseguirà fino al 31 agosto, prodotta dall’Amministrazione Comunale di Atena Lucana in collaborazione con l’associazione “Leel – Liberiamo Energie che Liberano”. Vi prendono parte 26 artisti tra attori, danzatori, cantanti e musicisti, provenienti da Bolivia, Camerun, Costa d’Avorio, Francia, Gambia, India, Italia, Nigeria, Polonia, Siria. Un gruppo di artisti multietnico e multilingue che per due settimane interagirà umanamente e culturalmente con la comunità dei residenti e dei turisti di Atena Lucana. Il lavoro di Ricerca e Creazione Teatrale è diretto da Fiore Zulli con il coordinamento generale di Carla Robertson, entrambi artisti fondatori della compagnia Teatro Simurgh. Lo scopo del laboratorio è quello di
creare una fucina in cui diverse tradizioni si incontrano e si fondono per dare vita a una nuova tradizione, a nuovi linguaggi che possano trasmettere un’esperienza di conoscenza viva della realtà vissuta e condivisa nel momento presente. La residenza si concluderà il 31 agosto con la messinscena di un montaggio di materiali creati dal gruppo dei partecipanti nel corso delle due settimane di laboratorio. Lo spettacolo, dal titolo “COMUNCANTO”, dai vocaboli comunità e canto, rifletterà su alcuni aspetti della società contemporanea attraverso la fusione armonica di linguaggi quali la musica, la parola, il canto, la danza e le maschere tradizionali di diverse culture del mondo.