Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Arriva l’autunno e arriva l’influenza

redazione

Non è certo una novità: i sintomi dell’influenza compaiono con l’arrivo dell’autunno, e quest’anno non fa eccezione. Dunque, il periodo che va da metà ottobre ai primi di novembre è, secondo gli esperti, quello migliore per vaccinarsi. Gli esperti consigliano il vaccino soprattutto agli anziani, in quanto soggetti più fragili e dunque particolarmente esposti al virus. Alcune categorie di persone possono usufruire del vaccino gratis: è il caso delle donne al secondo/terzo mese di gravidanza, degli over 65, dei ricoverati presso le strutture per lungodegenti, dei bambini e dei ragazzi in cura con acido acetisalicilico e di tutti coloro che, a causa di una malattia, presentano un maggiore rischio di complicanze da influenza (ad esempio, le persone affette da diabete mellito, tumori o insufficienza renale cronica). L’influenza si trasmette per via aerea, attraverso le goccioline di saliva e le secrezioni respiratorie, in maniera diretta (tosse, starnuti, colloquio a distanza molto ravvicinata) o indiretta (dispersione delle goccioline e secrezioni su oggetti e superfici).