Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Approvato il bilancio 2016 della BCC di Buonabitacolo. Adesione al gruppo Icreea e apertura di una sede nel Golfo di Policastro.

di Lorenzo Peluso.

Padula (SA) – Il futuro è già oggi. Così il direttore generale della BCC di Buonabitacolo, Angelo De Luca ha concluso la sua articolata relazione al termine dell’assemblea dei soci della BCC di Buonabitacolo per l’approvazione del bilancio 2016, tenutasi ieri presso il Grand Hotel Certosa a Padula. Un’assemblea molto partecipata, oltre settecento soci in rappresentanza della compagine sociale di circa mille associati, alla presenza dei sindaco di Padula, Paolo Imparato, del sindaco di Montesano sulla Marcellana, Giuseppe Rinaldi, e molti altri amministratori locali dei diversi comuni del lagonegrese, Golfo di Policastro e Vallo di Diano, aree dove opera la BCC di Buonabitacolo. Assemblea aperta dalla relazione del presidente della BCC, l’avvocato Pasquale Gentile. “Per la BCC di Buonabitacolo il 2016 si è chiuso con ottimi risultati a testimonianza del buono stato di salute, la solidità, ma soprattutto la qualità del lavoro svolto sul territorio tra Vallo di Diano, Golfo di Policastro e lagonegrese – ha riferito Gentile – Confermati i dati patrimoniali in forte crescita sia della raccolta che degli impieghi negli ultimi due esercizi che hanno fatto registrare, per quanto riguarda la raccolta, un incremento medio del 10% e, per quanto riguarda gli impieghi, un incremento superiore all’8% L’utile nell’ultimo anno ha superato il milione di euro ed è stato utilizzato a maggior copertura delle, sia pur modeste, partite anomale che costituiscono complessivamente tra sofferenze, inadempienze probabili e past due, il 10,50% degli impieghi lordi esattamente la metà delle anomalie di sistema. Una scelta manageriale che è conferma della forte volontà di continuare a finanziare famiglie e imprese. L’azione della BCC di Buonabitacolo è mirata al consolidamento con un risultato netto di esercizio che punta alla stabilità finanziaria della nostra banca in vista della grande sfida della riforma. Un anno importante quindi che annovera l’espansione territoriale della clientela soprattutto nell’area lucana”. Un progetto di crescita costante che ha registrato l’annuncio ufficiale dell’apertura nel Golfo di Policastro di una nuova sede operativa, lungo la Statale Vibonati-Sapri, nella prestigiosa località marittima di Villammare. “Abbiamo raccolto favorevolmente la richiesta arrivata dalle amministrazioni locali del Golfo di Policastro di una nostra presenza ed abbiamo dato corso ad un importante investimento nell’area con l’approvazione della Banca d’Italia del nostro progetto di espansione in aree limitrofe e dove non vi è presenza di consorelle – ha detto il presidente Gentile – un risultato importante frutto anche della verifica da parte di Banca d’Italia della nostra solidità e del nostro modo oculato di fare banca al servizio del territorio”. L’assemblea che ha votato all’unanimità il bilancio 2016 ha poi approvato l’adesione dalla BCC di Buonabitacolo ha deliberato l’adesione al gruppo bancario cooperativo proposto da Iccrea Banca. La decisione dell’assemblea ha confermando l’orientamento del Consiglio di amministrazione della banca. “La decisione che abbiamo preso rappresenta un momento chiave nella nostra storia”, ha affermato il presidente Gentile. “La nuova architettura del sistema del Credito Cooperativo italiano consentira’ alle Bcc di svolgere ancor meglio il proprio ruolo al servizio delle economie locali. Questa riforma punta a coniugare l’esigenza di rafforzare il sistema con il mantenimento delle Bcc quali banche del territorio, cooperative, con finalita’ mutualistiche e di servizio sociale” ha aggiunto De Luca. Altro punto centrale della discussione avviata in assemblea dal direttore De Luca l’avvio di un colloquio proficuo con la consorella BCC, banca del Cilento, per la definizione di un futuro assetto del sistema del credito cooperativo che da qui ad un anno, nell’ottica di una nuova e più ampia crescita della BCC, potrà portare ad un progetto di fusione. A testimoniare la solidità della BCC di Buonabitacolo anche la presenza del Direttore generale della Federazione Campana delle Bcc, Franco Vildacci.”E’ questo il modo giusto di operare, oculatezza, prudenza e soprattutto attenzione alla patrimonializzazione ed alle coperture finanziarie. E’ un modello virtuoso di operatività la BCC di Buonabitacolo, soprattutto in questo momento di rivoluzione per il sistema del credito cooperativo in Italia” ha detto Vildacci. Un lungo pomeriggio conclusosi con una serata di gala. “Il futuro è già qui adesso e noi ci siamo” ha concluso il direttore generale Angelo De Luca.

assemblea bcc 2017 1

assemblea bcc 2017 2