Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

#AndràTuttoBene, arcobaleni e messaggi di speranza anche nel Vallo di Diano

di Antonella D'Alto.

Anche i bambini del Vallo di Diano in questi giorni si stanno impegnando a disegnare dei coloratissimi arcobaleni seguendo l’iniziativa che si sta diffondendo in tutta Italia, in questo momento difficile che l’intero Paese sta vivendo a causa dell’emergenza legata al covid-19. Un messaggio di speranza che coinvolge i bambini chiamati a disegnare su un foglio, un cartellone o su un lenzuolo bianco un grande arcobaleno, aggiungendo il messaggio “Andrà tutto bene”, la scritta diventata ormai, insieme all’arcobaleno, simbolo dell’Italia che non si arrende. E’ stato scelto l’arcobaleno perché rappresenta per tutti la fine del temporale e l’arrivo della luce ed i colori infondono serenità. L’arcobaleno congiunge due punti distanti ed è osservabile da molte persone che in quel momento condividono un’esperienza gioiosa. L’hashtag #andràtuttobene rappresenta la speranza, il guardare avanti. I bambini sono invitati a fare il disegno insieme ai genitori per vivere attimi di condivisione e consapevolezza, dove gli adulti devono cercare di non trasmettere la loro preoccupazione, ma di creare un momento divertente per stare insieme e lanciare un messaggio di speranza. Tantissimi i bambini, con le loro famiglie, che nel Vallo di Diano stanno partecipando all’iniziativa. In particolare, anche su invito delle maestre, gli alunni della scuola primaria di Prato Perillo, quelli dell’infanzia di Facofano, del plesso di San Marco, della primaria di Pantano e del plesso di San Rufo dell’Istituto Comprensivo di Teggiano hanno disegnato bellissimi e colorati arcobaleni che i genitori hanno provveduto ad esporre sui balconi di casa, sulle finestre, sui portoni o consividendoli sui social. L’iniziativa ha raggiunto anche altri comuni come Monte San Giacomo e Salvitelle. Tutti uniti con l’hashtag #andràtuttobene nella catena di speranza a colori.