Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Amalfi (SA) – Dal 6 al 7 ottobre l’iniziativa “Spiagge e fondali puliti”

redazione

“Spiagge e fondali puliti” nel week-end ad Amalfi. I cittadini diventano protagonisti assieme alle istituzioni ed alle associazioni della tutela dell’ambiente. Venerdì 6 e sabato 7 ottobre la due giorni dedicata alla prevenzione dell’inquinamento, tra incontri di sensibilizzazione, la pulizia delle spiagge curata dai cittadini e la pulizia dei fondali affidata a sub volontari. Ad organizzarla il comune di Amalfi con l’Archeoclub di Torre del Greco e Marenostrum, la divisione subacquea di Archeoclub d’Italia. La presentazione di “Spiagge e fondali puliti” è fissata per venerdì 6 ottobre alle ore 11.30 all’Arsenale della Repubblica. Dopo i saluti del sindaco di Amalfi Daniele Milano e del commissario straordinario dell’Arpac Stefano Sorvino, interverranno la consigliera delegata all’ecologia ed educazione ambientale Ilaria Cuomo, promotrice dell’iniziativa, e Maurizio Marciano referente Marenostrum di  Archeoclub d’Italia per la Costiera Amalfitana. L’incontro sotto le antiche volte dell’arsenale illustrerà come sia nato l’evento e metterà a nudo la sua anima. Un’anima ambientalista, votata a condividere con i cittadini i principi del rispetto della natura e della prevenzione dell’inquinamento. “L’iniziativa è dedicata alla alla memoria di Tommaso Gentile, – ha detto la consigliera Ilaria Cuomo – da poco scomparso.  Pioniere del trasporto sulla vie del mare, come tutti i veri uomini di mare lo amava e lo rispettava. Un amore ed un rispetto che vogliamo trasmettere a tutti, con un’azione concreta, che nell’educazione all’ecologia vale più di milioni di parole. ” Per sabato 7 è in programma la vera e propria azione collettiva di pulizia. L’appuntamento è alle 10 alla spiaggia del porto. Qui cittadini, volontari delle associazioni locali come la protezione civile Millenium e la Orizzonti Sereni che riunisce i pensionati, famiglie con bambini si prenderanno cura dell’arenile. Tutti saranno riconoscibili dalle magliette col logo di “Spiagge e fondali puliti” fornite dalla Travelmar.  Mentre i cittadini si dedicheranno all’arenile, i sub volontari di Marenostrum, coordinanti da Rosario Santonastasio, segretario nazionale di Archeoclub Italia e referente nazionale di Marenostrum,  si immergeranno per prendersi cura del fondale antistante la spiaggia. Una squadra composta da 5 sommozzatori scenderà nel blu per cercare eventuali rifiuti. Alle loro operazioni collaboreranno dalla banchina altri volontari di Marenostrum che si occuperanno di tirare in secco quanto recuperato dai sub. Alla fine, una targa ricordo sarà depositata sui luoghi che l’hanno ospitata. Tutto quanto sarà raccolto sopra e sotto il mare sarà differenziato ed inviato al riciclo o al giusto smaltimento dalla ditta L’Igiene urbana, che fornirà guanti e sacchetti ai partecipanti. Alle 12.00, dopo l’azione di pulizia di spiagge e fondali, ci sarà presso il Salone Morelli la cerimonia conclusiva di “Spiagge e fondali puliti”. Saranno tirate le somme sulla pulizia fatta ed a tutti i partecipanti sarà consegnato un attestato di partecipazione.