Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Allarme UNICEF: 169 milioni di bambini non sono vaccinati per il morbillo

redazione

Circa 169 milioni di bambini non sono stati vaccinati contro il morbillo tra il 2010 e il 2017, in media 21,1 milioni di bambini all’anno, lo ha reso noto l’UNICEF della settimana mondiale delle vaccinazioni (dal 24 al 30 aprile) per dare i dettagli di questo allarme. E nei primi tre mesi di quest’anno ci sono stati nel mondo oltre 110mila casi di morbillo, +300% rispetto allo scorso anno. Gli Stati Uniti, con oltre due milioni e mezzi di bambini non vaccinati nei 7 anni considerati, guida la top ten dei paesi ad alto reddito. Seguito da Francia (608mila), Regno Unito (527mila), Argentina (438mila) e Italia (435mila). Dopo di noi il Giappone (374mila), Canada (287mila), Germania (168mila), Australia (138mila) e Cile (136mila). Se si pensa che solo nel 2000, dopo 12 mesi senza alcun caso registrato nei 50 Stati Uniti. Due dosi del vaccino contro il morbillo sono essenziali per proteggere i bambini dalla malattia. Tuttavia, a causa della mancanza di accesso, di sistemi sanitari inadeguati, della paura o scetticismo sui vaccini, la copertura globale della prima dose del vaccino contro il morbillo è stata riportata all’85% nel 2017, una cifra che è rimasta relativamente costante nell’ultimo decennio nonostante la crescita della popolazione. La copertura globale per la seconda dose è molto più bassa, al 67%. L’Organizzazione mondiale della sanità raccomanda una soglia del 95% di copertura vaccinale per ottenere la cosiddetta “immunità di gregge”.