Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Agricoltura – Il boom delle birre artigianali spinge le semine di orzo

redazione

Il boom delle birre artigianali made in Italy spinge le semine di orzo che aumentano quest’anno del 3% per un totale di 267868 ettari. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base delle intenzioni di semina divulgate dall’Istat che evidenziano gli effetti in campagna della crescita esponenziale del consumo di birre artigianali. Sempre più numerose infatti – sottolinea la Coldiretti – sono le iniziative progettuali agricole che si basano sull’impiego dell’orzo aziendale in un contesto produttivo a ciclo chiuso garantito dallo stesso agricoltore. Il risultato è che un microbirrificio su quattro è agricolo secondo la Coldiretti anche perché la produzione artigianale Made in Italy si è molto diversificata puntando di materie prime di qualità, dalla birra aromatizzata alla canapa a quella e al carciofo di colore giallo paglierino ma c’è anche quella alle visciole o al radicchio rosso tardivo Igp o al riso. Il 77% degli italiani bevitori di birra – spiega la Coldiretti – è favorevole a sperimentare nuovi ingredienti e sapori secondo una ricerca Doxa. La regione in cui sono più presenti gli 862 microbirrifici artigianali – conclude la Coldiretti – è la Lombardia, a seguire la Toscana, il Veneto e il Piemonte.