Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Afghanistan – Liberata cooperante australiana, rapita a Kabul.

di Lorenzo Peluso.

Un alone di mistero sulla liberazione in Afghanistan di una cooperante australiana, rapita a Kabul all’inizio dello scorso novembre. Certo un’ottima notizia il fatto che la donna sia stata  rilasciata ed è già rientrata nel suo Paese. La notizia è stata diffusa dall’agenzia di stampa Pajhwok. Nulla però si sa di come e quando la donna sia stata liberata. nessuna notizia neppure in merito a chi l’abbia rapita e dove sia stata tenuta per quasi quattro mesi. L’agenzia di stampa Pajhwok citando un comunicato del governo australiano, indica che il Dipartimento per gli Affari esteri ha «ringraziato le autorità afghane per il loro sostegno e l’assistenza». «La famiglia della donna (di cui non sono note le generalità) – si rallegra per il suo ritorno e chiede ai media di rispettare in questo momento la sua privacy». Assolutamente; solo che in questa situazione di caos in Afghanistan i dubbi su cosa sia accaduto realmente rimangono. In realtà, non è la prima volta che in Afghanistan vengono rapit cittadini australiani. Era già accaduto lo scorso anno quando anche un’altra cooperante straniera, Kerry Jane Wilson di 60 anni, fu sequestrata in aprile a Jalalabad City, nell’est del Paese, per essere poi rilasciata alla fine di agosto.