Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Afghanistan: 11.500 morti e feriti nel 2016. Un terzo sono bambini. Ma il mondo non vuole vedere

redazione

Circa 11.500 civili afgani sono stati uccisi o feriti nel 2016 e un terzo di queste vittime di violenze è costituito da bambini: i dati sono stati diffusi dalla Missione di assistenza delle Nazioni Unite in Afghanistan e rivelano il peggiore bilancio dal 2009, ovvero da quando è stato avviato questo conteggio annuale. In particolare, l’aumento delle violenze riguarda i bambini: oltre 3.500 bambini sono stati uccisi o feriti lo scorso anno, in gran parte a margine dei combattimenti tra forze governative e insorti, ma anche a causa di mine e munizioni rimaste inesplose e deflagrate poi in loro presenza. Si tratta, per i minori, di un balzo del 24% in questo bilancio annuale.