Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

Acqua, al via il progetto di 4,3 milioni di euro per le zone rurali di Potenza 

redazione

“Migliorare il sistema idrico cittadino per soddisfare le esigenze idropotabili di un’intera comunità”. È l’obiettivo del progetto di completamento della rete idrica di Potenza e delle sue zone rurali da parte di Acquedotto lucano (Al), con una gara della Stazione unica appaltante (Suarb) per un importo complessivo di 4,3 milioni di euro. Gli interventi, è scritto in una nota, “potranno risolvere le annose questioni legate sia all’inadeguatezza della rete di distribuzione dell’acqua potabile, essendo in alcuni casi sottodimensionata rispetto alle effettive esigenze, sia alla totale mancanza della rete il altre zone”. Il progetto è stato redatto da Acquedotto Lucano ed è stato finanziato con fondi dell’Accordo di programma quadro “Tutela delle acque e gestione integrata delle risorse idriche”. “Con la pubblicazione del bando di gara – ha spiegato l’amministratore unico Giandomenico Marchese – si conclude un lungo e complesso percorso che ha visto impegnato il personale di Acquedotto lucano insieme alla Suarb nella predisposizione e condivisione degli atti di gara al fine di garantire il diritto di tutti i cittadini all’uso comune della preziosa risorsa pubblica. Assicurare un adeguato servizio a tutti rappresenta una priorità sociale e siamo certi che la realizzazione dei lavori previsti nel progetto relativi alle zone rurali di Potenza servirà a raggiungere tale risultato”. Sono undici gli interventi previsti in alcune zone rurali, e sarà realizzato, ad integrazione di quello esistente, un sistema di telecontrollo e telemisura delle portate coinvolte nei nuovi schemi e in quelli riqualificati, e un sistema di produzione di energia idroelettrica. Per il sindaco di Potenza, Mario Guarente, “il progetto di Acquedotto Lucano relativamente al completamento della rete idrica nelle zone rurali riveste un’importanza fondamentale”.