Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

A Sanza (SA) il 2 giugno due nuovi Cavalieri della Repubblica

redazione

Sanza (SA) – Probabilmente l’unico caso a livello nazionale, il prossimo 2 giugno, Festa della Repubblica, due cittadini di Sanza riceveranno l’investitura a Cavalieri della Repubblica. Saranno insigniti del titolo: il Luogotenente della stazione Carabinieri di Sanza, Antonino Russo e l’infermiere Attilio De Lisa.  Il Cavaliere della Repubblica è il primo livello di onorificenza dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, ordine nato nel 1952 per ricompensare cittadini italiani o stranieri che nel corso della loro vita abbiano acquisito: “benemerenze verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nell’impegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici e umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari”. Per poter essere insigniti del titolo di Cavaliere della Repubblica occorre aver compiuto 35 anni ed essersi distinti in campo politico, artistico, lavorativo, sociale o militare. Il cittadino deve venire prima segnalato alla Prefettura del luogo la quale svolgerà una prima valutazione e invierà la richiesta ad uno dei vari Ministeri in base al campo nel quale il cittadino si è distinto. Entro febbraio i vari Ministeri inviano le richieste, insieme all’istruttoria con le motivazioni, al Dipartimento del Cerimoniale di Stato (Presidenza del Consiglio dei Ministri), Ufficio Onorificenze e Araldica, Via della Mercede, 9  –  00187 Roma. Qualsiasi cittadino, italiano o straniero, che si ritenga meritevole e degno di ricevere l’onorificenza di Cavaliere OMRI, può inoltrare domanda direttamente al Presidente della Repubblica, allegando il suo curriculum e la documentazione comprovante la sua richiesta. In casi particolari il Presidente della Repubblica può saltare la procedura prima descritta e conferire l’onorificenza “motu proprio”, in qualsiasi data. Le onorificenze non motu proprio vengono invece conferite durante la cerimonia del 2 Giugno (Festa della Repubblica) o del 27 Dicembre, data in cui venne promulgata la Costituzione. Per indegnità si può essere privati dell’onorificenza ricevuta. La proposta di revoca viene comunicata all’interessato dal Cancelliere indicando i termini per presentare le difese. Decorso tale tempo l’interessato viene privato dell’onorificenza. Ad accompagnare i due nuovi cavalieri della Repubblica a Salerno, dove si terrà la cerimonia di investitura da parte del Prefetto, domenica 2 giugno alle 10,30 in piazza Amendola, sarà il sindaco di Sanza Vittorio Esposito