Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

A Sala Consilina domenica ritorna LeggerMente, letture interpretate e una tazza di thè

redazione

Sala Consilina (SA) – Ritornano gli appuntamenti domenicali, con le letture di libri noti, interpretati da Enzo D’Arco e Antonella Giordano, sorseggiando una tazza di thè. Libri, Voci, Thè, Pagine, Emozioni, questo e tanto altro è “LeggerMente” Letture interpretate e… Una tazza di thè. A organizzare la rassegna che torna il 13 Gennaio alle ore 18.00 sono La Cantina delle Arti e l’associazione Voltapagina. Si parte dunque domenica prossima con “Lo Cunto de li Cunti” di Giambattista Basile e le animazioni Sand Art. Lo cunto de li cunti è una raccolta di 50 fiabe in lingua napoletana scritte da Giambattista Basile, edite fra il 1634 e il 1636 a Napoli. L’opera, nota anche col titolo di Pentamerone (cinque giornate), è costituita da 50 fiabe, raccontate da 10 novellatrici in 5 giorni. Le 50 fiabe sono collocate in una cornice che segue il modello del Decameron di Boccaccio, anche se diversi sono il linguaggio e i temi trattati; l’autore dedicò Lo cunto de li cunti ai membri dell’Accademia napoletana degli Oziosi. L’opera ha le caratteristiche della novella medievale, che subisce però una trasformazione orientandosi verso toni fiabeschi e attingendo a motivi popolari. Malgrado la materia fiabesca e il sottotitolo, la raccolta è destinata a un pubblico di adulti poiché tratta temi complessi.