Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

A Napoli firma del protocollo di intesa con il Ministro Minniti per migliorare lo Sprar

di Annavelia Salerno

C’era anche il Sindaco di Roccadaspide Gabriele Iuliano tra i 265 sindaci campani aderenti allo Sprar che ieri mattina, presso il Maschio Angioino di Napoli, hanno sottoscritto con il Ministero dell’Interno, alla presenza del Ministro Marco Minniti, un protocollo d’intesa per il miglioramento del sistema di accoglienza dei richiedenti protezione internazionale. Scopi del protocollo d’intesa, innanzitutto quello di gestire la problematica superando l’approccio di tipo emergenziale utilizzato in questi anni e ricondurre l’accoglienza ad una fase “ordinaria”; migliorare attraverso criteri di equità la distribuzione dei migranti richiedenti asilo sul territorio dell’intera regione, nonché favorire al meglio l’impiego degli stessi in un programma sperimentale che ne preveda l’utilizzo nei servizi sociali; prevedere un sistema di accoglienza che coniughi senso di solidarietà e di tutela con forme di sempre maggiore rigore e controllo anche da parte delle forze di polizia, al fine di garantire la totale sicurezza alle comunità accoglienti. Un importante appuntamento, che consolida l’attività che molti comuni salernitani stanno portando avanti, e che va nella direzione di facilitare il percorso di piena integrazione dei richiedenti asilo e protezione internazionale. Un percorso avviato con entusiasmo – non senza difficoltà e perplessità da parte delle comunità ospitanti – anche dalla Città di Roccadaspide, che, grazie ad un progetto condiviso con i comuni di Sacco e Bellosguardo, ospita da qualche mese parte dei 79 migranti ospiti dell’intero territorio della Valle del Calore. Fino ad oggi l’obiettivo del progetto registra un risultato più che soddisfacente, perché parte dei migranti ospitati – nuclei familiari al completo con bimbi piccoli – si stanno gradualmente integrando con la comunità locale, diventando a tutti gli effetti cittadini di Roccadaspide, con la prospettiva di poter svolgere gratuitamente sul territorio anche lavori socialmente utili alla comunità stessa.  Una situazione – quella che si è creata a Roccadaspide – che ieri ha trovato pieno riscontro nelle parole del Ministro Minniti, che ha voluto ricordare e sottolineare come “l’obiettivo del protocollo è quello della piena integrazione. Una sempre più forte accoglienza diffusa permetterà di superare i grandi centri di accoglienza: se ogni comune accoglie, già nei prossimi mesi possiamo superare tutti i grandi CAS esistenti”, perseguendo così un importante risultato sul piano della coesione sociale.