Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

A Gnam Village della Città della Scienza, Slow Food Campania racconta grani antich

redazione

Sabato 10 e domenica 11 giugno Slow Food Campania e Gnam Village organizzano a Città della Scienza (Napoli, via Coroglio 57 e 104) l’evento “Mangiabene. Ogni giorno”, un weekend pensato per contribuire a costruire una una rete di operatori che possa rendere accessibile ogni giorno il cibo “Buono Pulito e Giusto”. «Mangiare bene ogni giorno può sembrare alla portata di tutti. – dichiara Giuseppe Orefice, Presidente Slow Food Campania e Basilicata, nel presentare la due giorni partenopea – Slow Food Campania sostiene invece da tempo che per raggiungere questo obiettivo sono necessarie consapevolezza, conoscenza e responsabilità Per questo motivo abbiamo scelto per affrontare l’argomento due temi che hanno a che fare con il modo in cui mangiamo quotidianamente: le mense scolastiche e il pane». La piazza di Gnam Village ospiterà per due giorni i produttori del Paniere Flegreo con le ciliegie di Marano e le primizie estive (a cura di Slow Food Campi Flegrei), Presìdi e Comunità del Cibo dell’area metropolitana di Napoli (a cura di Slow Food Napoli) e trasformatori di grani antichi provenienti da tutta la Campania (a cura delle Condotte Slow Food della provincia di Benevento). Ogni giorno poi a ora di pranzo il forno a legna di Gnam Village vedrà alternarsi i pizzaioli dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi della Campania e della Basilicata, i quali proporranno in degustazione le loro creazioni realizzate con farine di grani antichi: Pasquale Bisogno (Nonna Nannina, Cava de’ Tirreni), Giovanni Civitillo (Millennium Pub, Cusano Mutri), Valentino Tafuri (3Voglie, Battipaglia), Vito De Vita ed Helga Liberto (Pizzart, Battipaglia), Alessandro Tirino (Antovin, Airola) ed Ernesto Varricchio (Oasi dell’Antica Quercia, Benevento). Al sabato la giornata sarà aperta dalla Conferenza delle Condotte di Slow Food Campania e Basilicata, incontro dei delegati dell’Associazione sui due territori regionali. A seguire, gli allievi dei Licei di Saviano e “Don L. Milani” di Gragnano presenteranno i propri progetti conclusivi di Alternanza Scuola Lavoro realizzati con Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e Markappa per comunicare in maniera smart i prodotti simbolo dell’identità campana. Uno speciale incontro concluderà poi le attività del giorno: in “Alleati per la mensa” si racconteranno le best practices di refezione scolastica e collettiva presenti sull’intero territorio nazionale con Filippo Diasco, Direttore Generale Politiche Agricole Alimentari e Forestali Regione Campania; Claudia Paltrinieri, owner di Foodinsider.it; Maria De Biase, Dirigente Istituto Comprensivo di Santa Marina (SA); Marta Giardinelli, promotrice del Comitato “Ripensa la mensa” di Napoli; Giovanni Caggiano, Sindaco di Caggiano (SA); Maria Angela Losi, Dipartimento ad Attività Integrata di Cardiologia, Cardiochirurgia ed Emergenze Cardiovascolari Azienda Ospedaliera Universitaria “Federico II” di Napoli; Michele De Angelis, responsabile coop. Prisma mense Sorrento e Massa Lubrense. La domenica invece sarà tutta incentrata sui grani antichi come futuro dell’umanità, la concreta speranza con cui a novembre 2016 si era conclusa nel Sannio la prima edizione di Sementia. Sarà infatti presentato e distribuito ai partecipanti il Documento di sintesi emerso nel corso delle giornate di Sementia, occasione per lanciare la seconda edizione dell’appuntamento. Mangiabene è inserito nel progetto “Verso Leguminosa 2018” promosso e sostenuto dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Campania.