Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

A Caivano (Na) un convegno per sensibilizzare gli alunni sul tema dello studio e della legalità.

redazione

Un convegno per inaugurare ufficialmente l’anno scolastico e sensibilizzare gli alunni sul tema dello studio e della legalità. Si è tenuto nel plesso “Viviani” al Parco Verde di Caivano alla presenza di autorità locali, politici, magistrati, uomini di chiesa, istituzioni impegnate nel sociale e tanti artisti.  Il dibattito, moderato dal giornalista Francesco Celiento, si intitolava “Volete il successo? Dovete studiare!”, una frase pronunciata dal presidente Usa Obama; infatti è stato spiegato agli alunni presenti che solo chi si impegna proficuamente negli studi troverà un’occupazione con più facilità. L’evento è stato promosso dall’Istituto Comprensivo 3^ Circolo di Caivano,  diretto dal dirigente scolastico Bartolomeo Perna, sotto la direzione artistica della docente Pina Pascarella, presidente dell’associazione “Donare è…Amore”, la quale a margine della cerimonia ha ringraziato gli artisti Angelo Iannelli, ambasciatore del sorriso, Olimpia Penza, presidente dell’accademia “Musica è”, il musicista Vincenzo Penza, l’attrice e cantante Lucia Cassini, i quali hanno fatto tanto divertire i piccoli e seguono l’associazione donare amore a titolo gratuito, appoggiando i progetti che la presidente porta avanti per la Repubblica del Benin (Africa). Dopo l’inno nazionale, cantato dagli alunni delle classi quinte e l’esibizione delle majorette della stessa scuola, hanno portato il suo saluto il dirigente Perna, il sindaco di Caivano Simone Monopoli, il vicesindaco ed assessore alla scuola Lina Cantone ed, infine, l’assessore regionale alla Pubblica Istruzione Lucia Fortini. In sala presenti anche vari consiglieri comunali di Caivano ed il comandante della polizia locale con alcuni suoi uomini a garantire l’ordine pubblico. Al dibattito hanno preso la parola la neuropsichiatra dell’Asl Napoli 2 Carmelinda Falco, il garante regionale dell’infanzia, Cesare Romano, da sempre vicino alla realtà del Parco Verde, la presidentessa regionale dell’Unicef Margherita Dini Ciacci, l’ex procuratore capo della Procura della Repubblica di Napoli, Giovandomenico Lepore, il vescovo di Aversa, monsignor Angelo Spinillo. Fra un relatore e l’altro, si sono esibiti gli artisti summenzionati e Rosalia De Marco, studentessa della scuola secondaria del Parco Verde, che ha commosso la platea cantando il celebre  brano “Caruso”.