Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

A Buccino (SA) la convention delle amministratrici del salernitano.

redazione

Buccino (SA) – Undici sindaci, con la vice di Salerno e la rappresentante della Consulta delle amministratrici del Vallo di Diano e del Tanagro a confronto su: “Amministrare le comunità: il governo delle donne”. E’ questo il seminario organizzato a Buccino venerdì 24 gennaio (ore 17) per discutere di politiche di genere e soprattutto di partecipazione delle donne alla vita politica e di gestione amministrativa dei Comuni. Dopo un primo step che si è tenuto a Sicignano degli Alburni, lo scorso 9 novembre, che vide presenti ad un seminario sulla politica delle donne tra le altre anche quattro sindache e la Presidente del Consiglio regionale, ora questo nuovo appuntamento, più allargato, stavolta con tutte le sindache. La testimonianza di chi opera ogni giorno sul proprio territorio, di chi si confronta con i bisogni ed i problemi, ma anche con chi è dentro un sistema politico ancora troppo al maschile, è il filo conduttore di un dibattito che affiderà le conclusioni all’assessore regionale alle Pari Opportunità, Chiara Marciani. L’incontro sarà introdotto e moderato dalla giornalista Margherita Siani; i saluti sono affidati al vice sindaco di Buccino, Maria Trimarco e al Presidente della Consulta delle amministratrici del Vallo di Diano e del Tanagro, Tania Esposito. Il delegato di Buccino alle Pari opportunità, Lucia Salimbene, invece, presenterà il Patto dei Comuni per la parità di genere e contro ogni forma di violenza che verrà sottoscritto dalle amministratori e dagli amministratori presenti. A Buccino, presso il centro polivalente Volcei parteciperanno i sindaci donna Elena Anna Gerardo (Alfano), Cecilia Francese (Battipaglia), Silvia Pisapia (Casalvelino), Concetta Amato (Casaletto Spartano), Paola Lanzara (Castel San Giorgio), Maria Teresa Scarpa (Gioi Cilento), Marilinda Martino (Ispani), Maria Antonietta Scelza (Salvitelle), Sonia Alfano (San Cipriano Picentino), Anna Acquaviva (Serramezzana), Anna Rosa Sessa (facente funzioni a Pagani); quindi il vice sindaco di Salerno, Eva Avossa. Un parterre con presenze da nord a sud della provincia. E quella di Buccino si presenta così come un’autentica convention delle amministratrici. Dalle aree interne, si alimenta quella voglia di partecipazione e soprattutto di azione da parte delle donne, con gli interventi e le testimonianze dell’impegno politico ed amministrativo nei Comuni, veri baluardi dei bisogni dei cittadini.