Giornale di approfondimento economico della BCC di Buonabitacolo

16 lavoratori ‘in nero’, anche un minore, scoperti in Campania.

redazione

Napoli – Lavoravano, in nero, nei ristoranti, in imprese edili come in ditte di installazioni: in 16 sono stati individuati in quanto lavoratori irregolari, otto gli imprenditori denunciati. E’ il risultato di una serie di controlli che sono stati messi in atto in questi giorni dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Napoli. A Napoli la titolare di un ristorante di via Toledo è stata denunciata per violazioni in materia di sicurezza sul lavoro. Dei 6 lavoratori controllati 4 erano “in nero”: una di questi era una minore di origini ucraine. L’attività è stata multata per complessivi 20.884 euro. Ed ancora, tra l’altro, quattro le imprese edili sospese a Pomigliano D’Arco per mancata verifica dell’idoneità tecnico professionale delle ditte in subappalto trovate a prestare attività in cantiere e per mancata visita medica e formazione dei lavoratori impiegati “in nero”. I titolari sono stati denunciati e sanzionati per complessivi 46.300 euro.