News Economiche


home page > News

News


Buonabitacolo (SA) - L’istituto Comprensivo "Brandileone" e la sfida dei fondi Pon.


Buonabitacolo – Eccellenti i risultati raggiunti dall’Istituto Comprensivo “Brandileone” guidato dal dirigente scolastico Francesco Vitale nell’uso dei fondi PON per l’istruzione. Fondi importanti per la crescita della scuola.

I beneficiari dei finanziamenti sono le scuole delle quattro regioni dell’obiettivo convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia), oppure istituzioni o alcuni istituti scolastici che forniscono servizi richiesti dall’Autorità di Gestione (fornitori). I progetti sono cofinanziati da una quota nazionale e da una quota comunitaria. La quota comunitaria è sostenuta: dal Fondo sociale europeo (FSE) i progetti che riguardano le risorse umane (Programma Operativo Nazionale “Competenze per lo Sviluppo”) e dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) i progetti che riguardano le strutture (Programma Operativo Nazionale “Ambienti per l’apprendimento”). I Fondi Strutturali sono strumenti finanziari gestiti dalla Commissione Europea per rafforzare la coesione economica, sociale e territoriale riducendo il divario fra le regioni più avanzate e quelle in ritardo di sviluppo. Il MIUR è stato coinvolto nella gestione dei fondi strutturali durante la programmazione 1994-1999; 2000-2006 e 2007-2013. Il Fondo Sociale Europeo (FSE): Finanzia interventi nel campo sociale. Ha il compito di intervenire su tutto ciò che concorre a sostenere l'occupazione mediante interventi sul capitale umano: prevenire e combattere la disoccupazione, creazione di figure professionali e di formatori. I beneficiari sono soprattutto giovani, donne, adulti, disoccupati di lunga durata, occupati a rischio di espulsione dal mercato del lavoro e gruppi a rischio di esclusione sociale. Il Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR): Finanzia gli interventi infrastrutturali nei settori della comunicazione, energia, istruzione, sanità, ricerca ed evoluzione tecnologica. Anche per il prossimo anno scolastico il Dirigente Scolastico, il Prof. Francesco Vitale (nella foto), in qualità di Presidente del Gruppo Operativo di Piano e di legale rappresentante dell’istituto, nominerà le figure professionali tra chi ne farà richiesta scritta sulla base delle graduatorie appositamente formulate sulla base dei curricola presentati, tenendo conto del possesso di titoli culturali e professionali e delle esperienze di settore e valutando la loro corrispondenza alle caratteristiche, ai contenuti e agli obbiettivi dei corsi da attivare. Appuntamento a settembre dunque, con una nuova sfida per la scuola modello immaginata e realizzata dal dirigente Vitale.

 


Note: redazione.

Pubblicato il 04-07-2012, letto 324 volte

<< Precedente[ Archivio della sezione News ]


Altri contenuti della sezione News

TitoloData
• Cronaca - Incidente frontale tra auto e tir, tre morti in Calabria27-08-2016
• Esteri - Libano: il contingente italiano promuove il dialogo interconfessionale 27-08-2016
• L'orgoglio italiano. Alle Olimpiadi Rio 2016, Esercito protagonista con 8 medaglie27-08-2016
• Sprechi, nelle case luci accese inutilmente mezz'ora al giorno27-08-2016
• Turismo - 1 italiano su 2 non conosce le meraviglie dell’italia27-08-2016
• Estate - Il 45% degli italiani al rientro con cibo come souvenir27-08-2016
• Scuola - MIUR: 80 milioni per sport, integrazione disabili e legalita’27-08-2016
• Giustizia - Da settembre 359 nuove unita’ di personale negli uffici27-08-2016
• Terremoto - Per gli ingegneri la messa in sicurezza delle case costa 93 miliardi 26-08-2016
• Sisma: in Italia ospedali vecchi, oltre 500 a rischio26-08-2016

Notizie